Indian Roadmaster 2015

Indian Motorcycles presenta oggi durante lo Sturgis Rally il suo quarto modello della gamma Chief 2015: Roadmaster è una granturismo di lusso, Il cui prezzo negli Stati Uniti è di 26.999 dollari, molto vicino a quello della Harley-Davidson Electra Glide Ultra Limited (che in America costa 25.899 dollari).

Presentata la nuova tourer Indian Roadmaster

Il nome richiama alla mente il modello Chief Roadmaster prodotto da Indian a cavallo tra il 1947 e il 1953, apprezzata anche all’epoca per le sue doti granturistiche, che oggi vengono riprese in chiave moderna dalla nuova Roadmaster. Certo le somiglianze sono più evocative che reali, ma d’altronde vale stesso per una Electra Glide paragonata a una FLH del ’65.

Rispetto alla Chieftain si pone un gradino più in alto, puntando a insidiare il predominio di Harley-Davidson con la sua Ultra Limited, lasciando la bagger Chieftain battagliare contro lo Street Glide. La nuova Roadmaster dispone delle due valigie integrate a cui si aggiunge quella posteriore, per un totale di 143 litri di capacità. Le tre borse sono provviste di apertura keyless con telecomando.

Le caratteristiche da granturismo sono esaltate da accessori ormai standard su moto di questo tipo, come ABS e cruise control, ma anche parabrezza Horizon regolabile elettricamente, sella in pelle Desert Tan riscaldabile su 10 posizioni, manopole anch’esse riscaldabili, luci a LED, compreso il “War Bonnet” sul parafango anteriore, sistema di monitoraggio di pressione delle gomme, prese di corrente, impianto di infotainment con Bluetooth e dai paragambe, dotati anche di portaoggetti, che consentono di regolare il flusso dell’aria. Il passeggero può inoltre contare sulle pedane regolabili.


La Road master non lesina certo sulle cromature, che coinvolgono numerosi particolari, tra cui anche la forcella, le barre antiurto anteriori e posteriori, il portapacchi e molto altro. Le colorazioni previste, appena aggiornate anche sugli altri modelli della gamma, sono Thunder Black, Indian Motorcycle Red e il bicolore Indian Motorcycle Red/Ivory Cream.

    LEGGI ANCHE > Indian Chief 2015: nuove verniciature bicolore

Il motore è in comune con gli altri modelli della gamma Chief: si tratta del bicilindrico a V di 49° Thunder Stroke 111 da 1.811 cc, con raffreddamento a liquido e abbinato al cambio a sei marce. Nella sua versione standard eroga 91 CV, valore ulteriormente innalzabile utilizzando diversi componenti after-market, tra cui anche il filtro “big sucker”.

La lunga lista di accessori del catalogo include anche il cambio a bilanciere (che francamente poteva anche essere di serie), i braccioli per il passeggero e le borse interne per le valigie. Peccato solo che questi accessori (ad eccezione delle borse interne) siano tutti di serie sulla sua rivale di Milwaukee. Avendo ormai raggiunto il top di gamma, non è escluso che Indian Motorcycles in un prossimo futuro possa dedicarsi a modelli più piccoli, il cui nome potrebbe essere Scout, come da tradizione.

    LEGGI ANCHE > Indian Motorcycle arriva in Italia


Quello che lascia perplessi è il fatto che le notizie riguardanti il marchio americano vengano sempre “rubate” dagli Stati Uniti e mai fornite direttamente dalla filiale europea, che a quanto pare non è così pronta a “entrare nel giro” come aveva fatto credere a EICMA, pubblicando perfino i prezzi sulle moto esposte. Attendiamo una smentita.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: