Mick Doohan: "Marquez dominerà per anni"

Mick Doohan parla di Marc Marquez e del suo futuro. Il 5 volte campione del mondo lo elogia e ne evidenza le caratteristiche.

mick doohan

Tutti parlano di Marc Marquez. La scorsa settimana era toccato a Freddie Spencer elogiare il giovane e fortissimo pilota spagnolo della Honda. Il campione statunitense tre volte campione del mondo, al quale Marquez ha "soffiato" il record di pilota più giovane Campione del Mondo della classe regina (Spencer lo divenne nel 1983), non ha lesinato complimenti ed ha evidenziato i suoi punti di forza:

"Il cambiamento di Marc quest'anno è interessante, che va di pari passo con la sua crescita. Quest'anno, posso solo vedere in lui un cambiamento nella maturità e nella sua sicurezza. E’ sulla strada giusta: affronta una gara alla volta sfruttando i punti di forza della moto per farli lavorare insieme. E’ bravo a guidare sopra i problemi e capire i punti di forza e di debolezza della sua moto e dei suoi concorrenti."

Best MotoGP Mugello 2014

Sullo stesso sito motogp.com oggi tocca a Mick Doohan, cinque volte campione del mondo della classe 500 con la Honda dal 1994 al 1998, dire la sua sul giovane spagnolo. Secondo Doohan il giovane pilota della Honda potrà dominare la classe regina anche negli anni a venire:

"È l'auto-convinzione che lo fa vincere, tutto qui. E'stato uno dei punti di forza di Valentino Rossi, di Wayne Rainey e ancora di altri Campioni in passato. Bisogna solo convincersi di poterlo fare. Perché altrimenti alcuni piloti si schiantano a simili velocità mentre altri rimangono in piedi? E' la fiducia in se stessi e la convinzione a far la differenza. Era da tempo che non vedevamo uno come Marquez fare quello che fa su una moto, e non cadere! Tutto dunque si riduce alla fiducia in se stessi."

Best MotoGP Mugello 2014

Dopo aver visto Marquez diventare l'anno scorso il più giovane Campione del Mondo nella storia della classe regina, ed iniziare il 2014 con sei vittorie su sei, Doohan riconosce il potenziale di Marquez nel continuare a riscrivere la storia di questo sport:

“Certamente è ancora giovane. Anche Rossi stabilì una bella sequenza. Oggi ci sono più gare, ma nel nostro sport la fortuna gioca un ruolo importante. Marquez ha l'età dalla sua parte, ha talento ed è psicologicamente forte come abbiamo visto tutti. Finché continua a correre e a divertirsi mentre lo fa, le statistiche e i record potranno essere suoi!"

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: