MotoGP: Michelin riporta le gomme da 17 pollici nella Premier Class

Il gommista francese, dal 2016 fornitore unico di pneumatici per la MotoGP, prepara il ritorno delle coperture da 17" nella classe regina del Motomondiale: primo test a Valencia?

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:65:"MotoGP: primo assaggio delle gomme Michelin nel test di Valencia?";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:2204:".

Seven times MotoGP World Champion Valent

Inizia ad assumere contorni più delineati l'impegno di Michelin in MotoGP, con la casa francese che - come annunciato ormai da qualche settimana - dalla stagione 2016 prenderà il posto di Bridgestone in qualità di fornitore unico degli pneumatici per la classe regina del Motomondiale. Al momento, la novità maggiormente significativa sarebbe quella della re-introduzione delle coperture da 17 pollici, che andranno così a rimpiazzare quelle da 16.5 che il gommista giapponese ha usato in MotoGP per diversi anni (e alle quali, presumibilmente, molti piloti si sono ormai abituati).

La decisione sarebbe stata presa per avere una chiara contiguità con le gomme di produzione 'stradali', anche se le tecnologie impiegate per la realizzazione dei nuovi pneumatici saranno ovviamente di tutt'altro livello. In termini pratici, il ritorno alla gomma da 17" comporta una serie di cambiamenti che, in modo più o meno consistente, va a toccare diverse aree, dal bilanciamento all'impronta a terra, dalla maneggevolezza al rendimento alle diverse temperature.

Come già anticipato (vedi la seconda pagina di questo post), gli organizzatori del Motomondiale sarebbero già al lavoro su una nuova regolamentazione in materia di test della MotoGP che consenta a Michelin di iniziare presto i collaudi con le nuove coperture - quindi già nel corso del 2015 - con i migliori piloti e team della Premier Class.

Al momento i team 'Factory' sono infatti sottoposti a diverse restrizioni a riguardo, ma Dorna ritiene fondamentale che anche questi ultimi partecipino allo sviluppo delle nuove gomme. Ci sarebbero poi alcuni dettagli contrattuali da sistemare con Bridgestone, ma sembra molto probabile che il primo shake-down delle nuove Michelin con le MotoGP avrà luogo a Valencia, in occasione del tradizionale test post-gara di Novembre che anticipa il 'rompete le righe' per la pausa invernale.

LEGGI ANCHE: MICHELIN NUOVO FORNITORE UNICO DELLE GOMME PER LA MOTOGP DAL 2016

";i:2;s:3182:"

MotoGP: primo assaggio delle gomme Michelin nel test di Valencia?

An employee of French tyre maker Micheli

Il previsto 'cambio della guardia' tra Bridgestone e Michelin nel ruolo di fornitore unico di pneumatici per la MotoGP entrerà effettivamente in vigore nella stagione 2016, ma per consentire alla casa francese di prepararsi adeguatamente a questo passaggio di consegne, gli organizzatori della MotoGP starebbero considerando l'ipotesi di sfruttare il tradizionale test post-gara di Valencia per permettere ai piloti di avere già quest'anno un 'primo contatto' con le future coperture.

Ormai da qualche anno, il GP della Comunità Valenciana coincide con l'ultimo round stagionale del Motomondiale, e nel consueto test del lunedì immediatamente successivo alla corsa - che solitamente ha luogo nella prima metà di Novembre - si ha una specie di antipasto della stagione successiva, con i piloti in procinto di cambiare squadra che ricevono anche il primo contatto con la loro futura cavalcatura.

I boss della MotoGP stanno già lavorando su un intenso programma di test delle nuove gomme articolato su tutto il 2015, ma per consentire ai piloti di avere subito un input sulla direzione dello sviluppo, il test di Valencia potrebbe essere sfruttato anche per una prima valutazione delle coperture preparate dalla Michelin. A tal proposito, il Direttore di gara della MotoGP Mike Webb ha detto a MCN:

"Sto già lavorando su un nuovo regolamento per i test del prossimo anno per permettere a Michelin di fare il maggior numero di test possibili con gli attuali piloti della MotoGP sulle rispettive moto. E' evidente che Michelin, visti i tempi necessari per la consegna dei prodotti, hanno bisogno di un intero anno per arrivare ad un buon livello, ed io mi aspetto che siano pronti per i primi test già quest'anno a Valencia. Ad ogni modo, tutto ciò è ancora da vedere perché soggetto al contratto con Bridgestone: sono loro il fornitore ufficiale di pneumatici, e in questo momento nessuno è autorizzato ad utilizzarne altri. Dobbiamo negoziare la cosa con la Bridgestone."

Al momento, i team factory di Honda e Yamaha sono soggetti a rigorose restrizioni in materia di test, ma Webb ha confermato che l'arrivo di Michelin richiederà per forza di cosa un allentamento delle restrizioni esistenti:

"L'idea dietro a queste restrizioni era quella di provare a livellare un po' la competizione, per impedire che le aziende con budget più grossi si mettessero a fare test 24 ore al giorno. Adesso si tratta di preservare tale obiettivo ma consentendo a Michelin di fare i test di cui hanno bisogno su delle moto MotoGP vere e proprie. Penso che dovremo venircene fuori con una specie di sistema 'a rotazione', con gli attuali team factory autorizzati a provare le Michelin a turno: sarebbe un sistema 'controllato', con ognuno che avrebbe a disposizione la stessa quantità di tempo per il proprio test."

";}}

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: