Lombardia: niente più bollo per i ciclomotori

Il bollo per i ciclomotori in Lombardia non si pagherà più. Lo ha dichiarato il governatore della Lombardia Maroni

Mercato Moto

Apprendiamo dai colleghi di 02blog.it - il magazine milanese della grande famiglia BLOGO - che in Lombardia non si pagherà più il bollo per i ciclomotori. La decisione è stata presa direttamente dalla regione Lombardia che rinuncia quindi ad un gettito che va dai nove ai dieci milioni di euro. Decisione saggia che vuole premiare chi preferisce le due ruote alle autovetture, inserendo così un provvedimento considerato di “lotta all’inquinamento”.

Questo il commento di Roberto Maroni, Governatore della Regione Lombardia, mentre si trovava alla presentanzione del "Worldwide 2 Wheels Forum" organizzato per festeggiare i 100 anni di EICMA.

“È qualcosa di importante per sostenere la mobilità a due ruote. Abbiamo già abolito il bollo per chi rottama una vecchia auto per una nuova che inquina meno, possiamo fare la stessa cosa per le moto”.

È stato parecchio vago, Maroni, ma si sa che il provvedimento seguirà la proposta della Lega Nord che chiede di non far pagare la tassa di circolazione per i ciclomotori, in base alle opportunità e le risorse in bilancio. Il che, letto così, potrebbe anche significare che la cancellazione sarà parziale, anche se l’obiettivo è senz’altro quello della cancellazione totale. Nei prossimi si sapranno i dettagli definitivi.

Sarà presentato oggi in giunta infatti il testo che permetterà di capire meglio come andranno le cose e se quindi si riuscirà ad aggiungere questa nuova misura al pacchetto complessivo del piano aria. Anche se la misura intrapresa riguarda l’ambiente è facile immaginare che essendo i ciclomotori il mezzo prediletto dai più giovani la cancellazione del bollo è una mossa per andare incontro a ragazzi e alle loro famiglie. La misura che avrà un bel costo visto che in Lombardia c’è il 16% di tutte le moto e motorini italiani e ci sono 350mila cinquantini:

“La Lombardia ha già fatto molto per la mobilità e la tutela dell’ambiente”

Sono state le parole di Roberto Maroni. Adesso - come recitano i colleghi di 02blog.it - di resta solo da capire se questa misura sarà approvata in via definitiva.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: