SBK, Honda: grandi progressi per Rea e Haslam nel test di Cartagena

La coppia britannica del team Pata Honda World Superbike concorde sull'esito del test privato in Spagna: "Grande passo avanti per la CBR"

Pata Honda World Superbike

Il team Pata Honda World Superbike ha completato ieri una 'tre giorni' di test privati sul circuito di Cartagena, nel sud della Spagna, e da quanto lasciato trapelare dalla squadra olandese si è trattato di una serie di collaudi dall'esito sicuramente positivo. Per i due piloti inglesi del team, Jonathan Rea e Leon Haslam, si è trattato della prima uscita in sulle rispettive Honda CBR1000RR Fireblade SP dal round di apertura del Campionato del Mondo Superbike 2014, il GP d'Australia di Phillip Island del 20 Febbraio (dove i due avevano conquistato rispettivamente 21 e 10 punti), ed entrambi si sono dichiarati molto soddisfatti dei progressi fatti in questo test.
 
A Cartagena, Rea e Haslam hanno portato avanti lo sviluppo della CBR lavorando principalmente sul telaio e sull'assetto generale della moto, affinando anche l'erogazione di potenza ed il controllo di trazione. Il team ora resterà comunque in Spagna in vista del successivo test, la 'tre-giorni' di Jerez de La Frontera che avrà inizio il prossimo lunedì.

Pata Honda World Superbike - Gallery Test di Cartagena

Jonathan Rea, che a Phillip Island aveva conquistato un 6° e un 5° posto nelle due gare, si è dichiarato decisamente soddisfatto del test appena concluso, evidenziando dei grossi miglioramenti per la Fireblade e il gran lavoro svolto dal tester italiano Michele Magnoni:

"Abbiamo fatto dei passi avanti davvero buoni qui e il nostro collaudatore, Michele Magnoni, ha fatto davvero un bel lavoro nel primo paio di giorni, soprattutto Mercoledì, quando c'era molto vento. Ho guidato con alcune nuove strategie che ha sviluppato lui, e sono felice di poter dire che adesso posso guidare in modo più aggressivo nei 'runs' più lunghi. Anche la velocità sul giro è stata buona, ma sono rimasto più soddisfatto dei nostri 'long runs'. Abbiamo provato anche molti settaggi per il telaio, ed il comportamento della moto è decisamente migliorato nelle traiettorie più strette."

Pata Honda World Superbike - Gallery Test di Cartagena

L'esordio stagionale di Leon Haslam nella terra dei canguri è stato piuttosto sotto tono, con un precoce ritiro in Gara-1 e un 6° posto in Gara-2, subito dietro al compagno di squadra a meno di 6 secondi dal vincitore. Sicuramente l'inglese avrebbe voluto lasciare l'Australia con qualche punto in più, ma i progressi della 'Fireblade' lo inducono comunque all'ottimismo:

"Sì, sono contento di questo test in quanto abbiamo fatto dei buoni progressi con il pacchetto complessivo della CBR. Abbiamo testato un nuovo forcellone e alcune impostazioni diverse per il telaio, e stiamo ancora aspettando uno o due importanti elementi aggiuntivi che arriveranno più in là. Abbiamo lavorato anche sul controllo di trazione, che adesso è molto meglio, e finire 3 decimi sotto il record della pista è stato un buon modo per chiudere il test. Farò un po' di bicicletta prima di andare a Jerez, vedremo che tempo troveremo laggiù."

Anche il secondo round del campionato mondiale Superbike avrà luogo in Spagna, più precisamente al Motorland Aragon nel fine settimana dall'11 al 13 Aprile, quando i piloti Honda torneranno di nuovo in pista con tutti gli avversari alla caccia di punti iridati.


  • shares
  • Mail