MotoGP: Yamaha Tech3 presenta livrea e programmi 2014

La squadra francese ha svelato la livrea della M1 'Factory' con cui Pol Espargarò e Bradley Smith andranno all'assalto della MotoGP 2014. Leggi le dichiarazioni dei piloti e del boss Herve Poncharal.

MotoGP 2014 - Presentazione Yamaha Tech3

Alla vigilia dell'ultimo test stagionale a Losail, in Qatar - dove il 23 Marzo si svolgerà il primo GP del Motomondiale 2014 - il team Monster Yamaha Tech 3 Team ha presentato la nuova livrea delle sue Yamaha YZR-M1, le moto con cui il confermato pilota britannico Bradley Smith e il neo-acquisto spagnolo Pol Espargarò (attuale Campione del Mondo Moto2) cercheranno di farsi onore nell'ormai imminente Mondiale MotoGP.

Da un punto di vista meramente visivo, le nuove grafiche non differiscono eccessivamente da quelle già proposte dal team francese negli ultimi anni, con i colori del title sponsor Monster Energy che ne caratterizzano fortemente il colpo d'occhio. Sono inoltre diversi gli accordi di partnership di lungo corso che trovano ulteriore conferma sulla carena di quest'anno, come ad esempio i marchi DeWalt e Stanley del gruppo Black & Decker, Antoniolupi e Motul, ma si registra anche l'arrivo di nuove sponsorizzazioni da parte di Sakura e Bihr .

Con la migrazione totale di Ducati alla nuova sub-classe 'Open' - che si trasformerà in 'Factory 2' nel corso dell'anno - le due M1 del team guidato da Herve Poncharal sono tra le 8 sopravvissute nella categoria 'Factory' insieme alle Yamaha 'ufficiali' di Lorenzo e Rossi, alle Honda RC213V 'ufficiali' di Marquez e Pedrosa e alle Honda 'clienti' di Alvaro Bautista (GO&FUN Honda Gresini) e Stefan Bradl (LCR Honda). Per i due giovani alfieri del team transalpino, la concorrenza delle 'Open' si preannuncia comunque durissima, in primis da parte delle Ducati e della FTR-Yamaha di Aleix Espargarò (NGM Forward Racing), fratello maggiore di Pol, che nelle prime uscite stagionali ha fatto faville a Sepang.

Nella 'tre-giorni' di test in Qatar che inizia oggi mancheranno i tre team ufficiali di Honda, Yamaha e Ducati - che hanno partecipato al recente test Bridgestone di Phillip Island - dando a tutti gli altri la possibilità catturare la luce dei riflettori solitamente destinata ai 'big' della categoria. Sia per Smith che per Espargarò si tratta inoltra di un'occasione da non perdere per affinare il set-up della moto in vista della prima gara dell'anno, che come detto si svolgerà sullo stesso tracciato tra un paio di settimane.

Il britannico Bradley Smith, 23enne di Oxford, si appresta ad affrontare la sua seconda stagione nella Premier Class del Motomondiale, e per questo è chiamato a raccogliere risultati importanti per il prestigioso team francese dopo un 2013 chiuso in crescendo ma senza acuti memorabili:

"Sono davvero entusiasta all'idea di iniziare la stagione 2014, soprattutto adesso che ho un anno di esperienza alle spalle. Non vdo l'ora di guidare il nuovo pacchetto Yamaha 2014, sono rimasto davvero impressionato da quello che ho provato fino ad ora. So che avremo del materiale molto competitivo quest'anno, quindi voglio fare il miglior lavoro possibile. Stiamo per affrontare una nuova avventura con Pol, e sono felice di poter lavorare con lui: penso sarà un buon anno per noi due. Vogliamo essere la migliore squadra 'satellite' in ogni gara, come negli ultimi due anni. [Gli ex-piloti del team] Cal [Crutchlow] e Andrea [Dovizioso] avevano fatto delle prestazioni davvero fantastiche, ed io voglio che questo continui per la squadra. Credo che questo sia un obiettivo realistico per la nuova stagione".

Pol Espargaro, classe '91, si appresta ad affrontare la sua stagione da 'rookie' in MotoGP con i prestigiosi gradi di campione uscente della Moto2 e la ferma intenzione di ben figurare sin da subito. Il talentuoso pilota spagnolo sa che non sarà facile, ma è anche consapevole di disporre di una moto che ha tutte le potenzialità per dare del filo da torcere a tutti:

"Con l'inizio della stagione ormai dietro l'angolo, per me è un altro sogno che si avvera. Ho desiderato guidare nella massima categoria del motociclismo mondiale da sempre, e quest'anno ne ho finalmente l'opportunità. Sono davvero entusiasta e impaziente in vista della prima gara, ma so bene che ho ancora molto da imparare e che ho bisogno di fare maggiore esperienza sulla moto. Ma darò tutto me stesso in ogni gara, cercando di migliorare passo dopo passo, quindi vedremo dove possiamo arrivare. Se riusciremo a lottare con gli altri piloti 'satellite' avremo fatto un buon lavoro. Sono veramente grato a Yamaha per la fiducia che hanno riposto in me e sono convinto che, insieme al mio team Monster Yamaha Tech3, avremo un anno ricco di successi."

Herve Poncharal, numero uno del team Monster Yamaha Tech3, sa che le sfide per i suoi due giovani alfieri non mancheranno, ma si è detto comunque fiducioso di poter portare a casa risultati importanti: 

"Nel team Monster Yamaha Tech3 siamo tutti impazienti in vista del 2014, c'è un grande entusiasmo. Abbiamo una line-up piloti giovane e forte, e sono sicuro che i nostri ragazzi ci faranno vedere delle gare fantastiche quest'anno. Bradley è maturato molto nel corso dell'ultimo anno, e ora sta decisamente guidando con più fiducia rispetto alla sua stagione da rookie . Sarà interessante vedere se sarà in grado di lottare costantemente con i primi cinque. Pol, d'altra parte, si unisce a noi dopo un anno incredibile nella ultra-competitiva classe Moto2. I risultati che ha ottenuto nei suoi primi test sulla nostra Yamaha hanno dimostrato quanto rapidamente è in grado di adattarsi alla classe MotoGP. Certo, ha ancora molto da imparare, ma siamo fiduciosi di vederlo lottare con gli altri piloti satellite già nella sua prima stagione in MotoGP."

"Il team Monster Yamaha Tech3 attende con impazienza le prossime 18 gare, anche in virtù dell'incredibile supporto che riceviamo da Yamaha. Voglio congratularmi con lo staff tecnico di Yamaha per il lavoro fantastico che hanno fatto. ancora una volta. con la YZR-M1. Tech3 è onorata di continuare la sua lunga collaborazione con Yamaha e non vediamo l'ora di iniziare un'altra stagione di successo. Sono anche felice di proseguire la nostra collaborazione con Monster Energy, così come con i nostri stimati partners del Gruppo Black & Decker, con i loro marchi Stanley e DeWalt, e Motul . Inoltre sono entusiasta di accogliere 2 nuovi partner, Sakura e Bihr, nella nostra famiglia Tech3. Come squadra, non vediamo l'ora di iniziare la nuova stagione qui in Qatar, tra appena un paio di settimane".

  • shares
  • Mail