Test MotoGP: Ducati riduce il gap dalla Honda ma rimane lontana...

Nella seconda giornata di test MotoGP di Sepang i piloti ufficiali Ducati riducono il gap dalle Honda anche se il pilota Ducati più veloce rimane Andrea Iannone (Pramac)

Test MotoGP Sepang 2014 - Day 2

Buoni progressi delle Ducati nella seconda giornata di Test IRTA MotoGP sulla pista malese di Sepang. Suppur la Ducati più veloce in pista è stata anche oggi quella di Andrea Iannone (Team Pramac Racing) autore del nono posto con il tempo di 2'00.855, staccato di meno di un secondo (+0.929) da Marc Marquez entrambe le Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow anno fatto comunque buoni progressi.

Entrambi hanno girato solo con la Desmosedici GP14 e sono riusciti ad abbassare di oltre un secondo i loro migliori tempi di ieri, quando erano saliti sulla nuova moto per la prima volta. La giornata di ieri è stata usata da entrambi i piloti per confrontare la moto del 2013 con quella nuova ed i risultati sembrano confortanti. Circa cinquanta i giri completati da Dovizioso e Crutchlow notando in particolare un miglioramento della moto nell'inserimento in curva. Anche il collaudatore del Ducati Test Team Michele Pirro, che sta contribuendo molto allo sviluppo della GP14 in questa prima fase, ha espresso un parere positivo sulla moto e sulla direzione intrapresa.




Andrea Dovizioso, che ha chiuso il secondo giorno di test in undicesima posizione in 2'01.146 si è detto contento del lavoro e dei progressi fatti registrare dalla Ducati. Nella squadra di Borgo Panigale di respira una nuova aria che fan sperare per il futuro:

“Sono contento dei progressi che abbiamo fatto, non mi aspettavo di provare delle sensazioni così buone nel primo test dell'anno. Siamo riusciti a migliorare in inserimento e anche ad avere un po’ più di velocità in centro curva. Acceleriamo un po’ più forte perché la moto si impenna di meno e quindi possiamo usare più potenza. Ci siamo avvicinati ai primi come tempi, come passo anche, ma c’è ancora tanto lavoro da fare. Però giudico i miglioramenti che abbiamo fatto in questi primi due giorni più che positivi.”


Cal Crutchlow ha chiuso dietro il compagno staccato di circa due decimo. Il feeling del pilota inglese con la Rossa sta migliorando ed è contento dei progressi:

“Credo di essere uno dei piloti che ha migliorato di più oggi come tempo sul giro. Ieri ero un po’ arrugginito e non avevo il feeling giusto sulla moto, ma il problema è stato soltanto mio. Oggi abbiamo girato solo con la GP14, testando alcuni assetti che non avevamo avuto tempo di provare ieri. Il risultato è stato positivo e quindi abbiamo fatto un buon passo in avanti. La nuova moto è molto migliorata nell'ingresso in curva, ed è un fatto positivo per la Ducati. In generale direi che sono piuttosto soddisfatto, anche se siamo abbastanza lontani dai primi.”

Dietro di loro ha chiuso Michele Pirro con il tempo di 2'02.177. Gran lavoro per il pilota di San Giovanni Rotondo alle prese con le prove di diversi particolari che verranno poi utilizzati sulle moto dei piloti ufficiali:

“Oggi abbiamo lavorato su alcuni particolari, come ad esempio il freno motore, e abbiamo fatto anche alcune prove per capire i consumi: infatti sono rimasto a piedi senza benzina lungo il tracciato! Dato che la moto è nuova stiamo ancora cercando di capire diverse cose ed è il mio compito provare tutte le novità che abbiamo portato qui. Sono contento, anche se so che ci vorrà ancora tanto lavoro e un un po’ di tempo, però adesso abbiamo le idee chiare su che cosa fare.”

  • shares
  • Mail