Test MotoGP Sepang: i piloti Ducati al lavoro sul confronto tra GP13 e GP14

Il Team Ducati MotoGP, in pista a Sepang per i test MotoGP, si è concentrato sulla comparazione della Ducati GP13 e la GP14. Il commento dei piloti.

Test MotoGP Sepang 2014 - Day 1

Il 2014 sarà un anno difficile per la Ducati. E questo lo abbiamo ribadito più volte e lo sanno molto bene anche a Borgo Panigale. L'ing. Gigi Dall'Igna non ha avuto il tempo di lavorare sulla nuova moto. I piani dell'azienda bolognese prevedono di aspettare almeno tre gran premi prima di mettersi a lavorare sulla moto del futuro, sia essa Factory oppure Open. La prima giornata di test che si è svolta oggi a Sepang non ha evidenziato nulla di nuovo per le Rosse. Il distacco dai primi è rimasto tutto sommato quello dell'anno scorso. Il gap delle ufficiali è sempre oltre i 2" mentre da segnalare l'ottavo tempo di Andrea Iannone (a +1.252) con la Ducati del Team Pramac.

In questo test pre-stagionale, il primo di tre previsti tra Sepang e Phillip Island nei mesi di febbraio e marzo, il lavoro del Team Ducati è focalizzato sul confronto tra la Desmosedici GP14 e la GP13. Visivamente il nuovo modello presenta un’aerodinamica rivista sia nel cupolino che nel codone, in aggiunta a una migliore ergonomia e con maggiori possibilità nella regolazione del telaio, oltre ad alcune nuove soluzioni di elettronica.


I piloti ufficiali Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow si sono quindi dedicati al lavoro di confronto tra le due moto ed a quello di messa a punto. In particolare Dovizioso, al suo secondo anno sulla Desmosedici, ha continuato a provare le due versioni, mentre il pilota britannico, che era salito sulla GP13 per la prima volta a Valencia a novembre, ha scelto nel pomeriggio di continuare il suo apprendistato solo con la moto nuova. In pista anche il Ducati Test Team, con Michele Pirro ancora una volta nel ruolo di collaudatore. Nel corso dell’anno il pilota pugliese avrà comunque la possibilità di prendere parte ad almeno quattro gare del Mondiale come “wild card”. Segue il commento dei piloti che sono scesi in pista oggi.


Andrea Dovizioso – 12° (2’02.497)

“Oggi è stata una giornata un po’ particolare: al primo giorno di test in Malesia non va dato troppo significato, perché bisogna comunque riprendere il feeling dopo mesi in cui si è stati fermi. Avevamo una moto diversa da provare, però oggi siamo riusciti a fare solo pochi giri e non abbiamo potuto provare tutto ciò che avevamo in programma. Per fortuna abbiamo altri due giorni qui in Malesia, e quindi non è un grande problema. Era giusto partire con la moto 2013 per riprendere il feeling di fine stagione, poi siamo passati subito alla moto nuova per capire la differenza, ma purtroppo ho fatto solo 27 giri in tutta la giornata. Sono sicuro che domani saremo più a posto.”

Cal Crutchlow – 14° (2’02.860)

“Innanzitutto è stato bello tornare in moto dopo una pausa di due mesi e mezzo. Abbiamo girato con la GP13 nel mattino e con la GP14 nel pomeriggio, ed è evidente che c’è ancora tanto lavoro da fare perché in effetti le moto non sono poi così diverse. Una buona parte dei cambiamenti riguarda l’aspetto esterno della moto, ma il feeling è simile. Va detto che la GP14 entra meglio in curva, ed è quello che stavamo cercando. Abbiamo usato solo due treni di gomme durante la giornata e adesso l’obiettivo è cercare di andare sempre più veloce con questa moto. Inoltre la squadra ha voluto farmi provare una serie di soluzioni elettroniche e quindi non ho avuto la possibilità di girare costantemente nel pomeriggio. In Ducati stanno lavorando sodo e questo è uno stimolo in più anche per me.”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail