Nuova pinza freno forgiata Accossato

Pinza Forgiata Accossato

La divisione "After-Market" del gruppo Accossato nasce pochi anni fa con il desiderio di imporre sul mercato dei ricambi la qualità assoluta che da sempre ne caratterizza la produzione di primo impianto. La nuova pinza freno forgiata ne è uno straordinario esempio e nasce, utilizzando le migliori tecnologie e le migliori leghe disponibili sul mercato, come ulteriore evoluzione della pinza monoblocco ricavata CNC che al suo debutto sul mercato ha saputo imporre nuovi standard di riferimento fra i prodotti competitors di pari categoria.

La nuova pinza Accossato è disponibile a catalogo in due configurazioni dalle diverse caratteristiche: la pinza monoblocco con pistoni in alluminio è destinata all’utilizzo quotidiano ed è riservata agli utenti che fanno un uso della moto sia a livello amatoriale sia semi-professionale, mentre la pinza monoblocco con pistoni in titanio autoventilati è riservata a chi usa la moto in un contesto fortemente racing.

Sia la forma, sia le dimensioni di questo nuovo e straordinario prodotto sono state studiate nel Centro R&D Accossato al fine di garantire il minor peso possibile nonché la migliore dissipazione del calore generato dalla frenata. La nuova pinza freno ottiene le sue migliori prestazioni nell’utilizzo combinato con le pompe radiali Accossato e tale mix garantisce di fatto l’assenza di precorsa e la resistenza al fading. L’impiego, poi, dei tubi a treccia (in sostituzione a quelli di serie) può migliorare ulteriormente la potenza frenante dell’impianto.

Con la nuova pinza forgiata sono previste di serie le pastiglie Dual Sinter, mentre quelle Dual Carbon sono disponibili su richiesta. La pinza forgiata è in vendita presso i concessionari Accossato ad un prezzo di 932 euro + Iva per la versione con pistoni in titanio autoventilati (anodizzata nera, senza parapolvere), e di 692 euro + Iva per quella con pistoni in alluminio (anodizzata argento, con parapolvere). Per maggiori informazioni visitate il sito www.accossato.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: