Polini minibike 910 desmosedici replica

Una minimoto di classe. La replica della Ducati Desmosedici realizzata da Polini è un vero gioiellino, una chicca per motociclisti in erba, collezionisti e intenditori. Finiture di ottima qualità, verniciatura in rosso della carenatura e del codino posteriore, uno splendido impianto di scarico sotto la sella di derivazione moto Gran Prix, ruote da 6,5 pollici

di Anna

Una minimoto di classe.
La replica della Ducati Desmosedici realizzata da Polini è un vero gioiellino, una chicca per motociclisti in erba, collezionisti e intenditori.
Finiture di ottima qualità, verniciatura in rosso della carenatura e del codino posteriore, uno splendido impianto di scarico sotto la sella di derivazione moto Gran Prix, ruote da 6,5 pollici e soprattutto la versione più performante del plurititolato motore Polini 2T da 6,2 HP con raffreddamento a liquido e ammissione lamellare diretta nel carter.
Come avrete capito si tratta di un’autentica moto da gran premio in miniatura caratterizzata da avanzate soluzioni tecniche.
E quindi, come per le ‘grandi’, vediamo brevemente le sue caratteristiche.

Per quanto riguarda il telaio, è stata scelta una struttura portante di tipo perimetrale in alluminio pressofuso.
Il forcellone posteriore è realizzato in acciaio ad alta resistenza e la posizione avanzata dei supporti pedane favorisce una guida più naturale e la massima maneggevolezza al pilota nei cambi di traiettorie.
Il motore è un 39,69 cc con alesaggio e corsa di 36 x 39 mm.
Si distingue per il raffreddamento a liquido, ammissione lamellare diretta nel carter, avviamento con fune a strappo.
L’impianto di scarico passa attraverso la parte superiore del telaio e termina con un silenziatore in lega leggera di sezione triangolare sotto il sellino posteriore.
Il posizionamento che ha modificato la distribuzione dei pesi agevolando e rendendo decisamente più preciso l’inserimento in curva.
La forcella è caratterizzata dagli steli in cromo molibdeno cromati di 24 mm. di diametro.I piedini sono in lega leggera di alluminio. Le nuove piastre forcella superiore e inferiore sono in alluminio ed hanno un disegno specifico.

L’impianto frenante è caratterizzato dal funzionamento di tipo meccanico e si avvale di un disco freno anteriore flottante di 122 mm. di diametro e di un disco freno posteriore dal diametro di 122 mm. Le pinze freno anteriore e posteriore si distinguono per essere a scorrimento guidato da speciali boccole.
I cerchi ruota sono identici a quelli delle più celebri ipersportive e sono caratterizzati dal disegno a tre razze. Sono in Ergal e ricavati dal pieno. Consentono il montaggio dei pneumatici tubeless; anteriore di 90/65, posteriore di 110/50.
E per finire grande attenzione anche per lo styling: la grafica rosso fuoco con i marchi degli sponsor ufficiali in bianco è identica a quella della “Desmosedici” del mondiale di MotoGP.
Ovviamente, le dimensioni e i pesi sono in conformità ai regolamenti FMI del Campionato Italiano Minimoto Velocità in pista. La piccola ‘desmo’ è lunga 945 mm., larga 240 mm., ha un’ altezza sella di 400 mm., una capacità serbatoio di 1,8 litri, per un peso complessivo di Kg. 19. Il prezzo di vendita al pubblico è di Euro 1.495,00 più IVA.
Considerate queste caratteristiche appare chiaro che questa minimoto si pone l’obiettivo di contribuire alla crescita professionale dei giovani verso il Mondiale Velocità di MotoGP.
via | GPone

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →