SBK Jerez 2013: splendido bis di Giugliano nelle Q2

Il romano ora punta alla Superpole e comanda un poker di Aprilia, mentre alle sue spalle Tom Sykes sembra quasi in difficoltà e non riesce ad andare oltre il 5° tempo.

SBK Jerez 2013 - Venerdì

Seconda giornata di qualifiche Superbike a Jerez del Frontera, ultimo round del mondiale 2013: splende il sole sul circuito andaluso e parte subito forte il “quasi campione” Tom Sykes (Kawasaki) che migliora il suo tempo di ieri e dopo pochi minuti mette a segno un ottimo 1’42.152, mentre anche lo spagnolo Tony Elias (Red Devils Roma) inizia a macinare ottimi tempi. Dopo circa dieci minuti dall’inizio della sessione scende in pista anche Davide Giugliano (Althea Racing), il mattatore della giornata di ieri mentre Marco Melandri torna nei box: il ravennate della BMW è reduce da un infortunio (domestico) alla caviglia e sceso dalla moto zoppicava visibilmente.

Rialzano la testa le Aprilia ufficiali con Sylvain Guintoli che a metà sessione abbatte per primo (nella giornata di oggi) il muro dell’1’42, mentre il suo compagno di squadra Eugene Laverty prima si incolla a Tom Sykes segnando un tempo superiore a quello del britannico di soli 20 millesimi e andando poi a piazzarsi avanti allo stesso Guintoli e migliorando di un decimo il crono del francese. A sette minuti dalla fine cade Michel Fabrizio, ma fortunatamente il romano del team Pata Honda si rialza immediatamente. Nelle ultime battute Melandri cerca di dare la zampata finale ma non riesce ad andare oltre il quarto tempo, mentre regala nuovamente emozioni Davide Giugliano che si riporta al primo posto, migliorando di un secondo esatto il suo tempo di ieri e staccando di 3 decimi Tony Elias, che nel frattempo aveva centrato un 1’41.633.

Da segnalare nuovamente l’ottimo tempo di Lorenzo Lanzi, fermo da un anno, che con la sua Ducati 1098R ha nuovamente battuto le due Panigale di Badovini e Fores, rispettivamente 11° e 12°. Il prossimo appuntamento con la SBK è alle 12.30 con le preve libere, cui seguirà la tripla sessione della Superpole dalle 15.00 in poi.

Jerez - FIM Superbike World Championship - Qualifying 2


1. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'41.371
2. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1'41.633
3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'41.822
4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'41.912
5. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'42.023
6. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'42.035
7. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'42.300
8. Lorenzo Lanzi (Mesaroli Transports A.S.) Ducati 1098R 1'42.443
9. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'42.467
10. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'42.611
11. Xavi Fores (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1'42.621
12. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1'42.655
13. Broc Parkes (Monster Energy Yamaha - Yart) Yamaha YZF R1 1'42.668
14. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'42.827
15. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'42.828
16. Sylvain Barrier (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'42.933
17. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'42.973
18. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'42.976
19. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale 1'43.289
20. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1'44.232

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: