SBK Jerez 2013: Giugliano imprendibile nelle Q1, Melandri 2°. Sykes solo 7°

Il pilota del team Althea si conferma in gran forma, anche se nella sessione pomeridiana i tempi sono stati leggermente superiori a quelli della mattinata.

E' da poco terminata la prima sessione di qualifiche Superbike sul circuito andaluso di Jerez e Davide Giugliano (Althea Racing) ha fatto segnare il miglior tempo, dopo che nella mattinata Tony Elias (Red Devils Roma)si era imposto nelle prove libere:

Il romano è partito subito bene e dopo pochi minuti mette a segno un bel giro, ma subito dopo uno scatenato Tony Elias ha fatto segnare un buon 1'42.782, prima di finire a terra con la sua Aprilia RSV4. Dopo sei giri anche Tom Sykes alza il ritmo ma non scende sotto l'1'43, mentre le Aprilia si attardano ai box. A circa metà sessione si fa avanti Marco Melandri, che al suo ottavo giro ferma il cronometro a 1'42.831, con un ritardo di soli 40 millesimi sullo spagnolo, ma al giro successivo il ravennate della BMW migliora ancora, segnando un tempo esattamente identico a quello di Elias, 1'42.782: incredibile, un caso più unico che raro.

A quindici minuti dal termine anche le Aprilia ufficiali si fanno sotto e sia Guintoli che Laverty scendono sotto l'1'43, con il francese che ha raggiunto una velocità massima di 270 chilometri orari. Ma a cinque minuti dal termine è un'altra Aprilia a segnare il miglior tempo, quella di Davide Giugliano: il romano del team Althea Racing centra un 1'42.374 che gli consente di portarsi in testa, mentre Marco Melandri migliora ancora il proprio tempo guadagnando il secondo posto e lasciandosi alle spalle Eugene Laverty, davanti a Tony Elias che fortunatamente non ha riportato conseguenze dalla caduta dei primi minuti. Niente da fare per le Ducati, con Fores (a sostituire l'infortunato e prossimo al ritiro Carlos Checa) 11° davanti al compagno di squadra Badovini: le Panigale ufficiali sono state sopravanzate anche dalla 1098R di Lorenzo Lanzi (team Mesaroli Transports A.S.). Appuntamento per domani alle 9.45 per la seconda sessione di qualifiche.

Jerez - FIM Superbike World Championship - Qualifying 1

1. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'42.374
2. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'42.641
3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'42.756
4. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1'42.782
5. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'42.906
6. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'42.936
7. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'43.114
8. Lorenzo Lanzi (Mesaroli Transports A.S.) Ducati 1098R 1'43.162
9. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'43.170
10. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'43.240
11. Xavi Fores (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1'43.262
12. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1'43.383
13. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'43.721
14. Broc Parkes (Monster Energy Yamaha - Yart) Yamaha YZF R1 1'43.786
15. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'43.821
16. Sylvain Barrier (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'43.879
17. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'43.958
18. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'44.102
19. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale 1'44.248
20. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1'45.328

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: