WSBK: l’armata tricolore a Monza. Max Biaggi da vittoria, Michel Fabrizio da tenere d’occhio, Luca Scassa all’attacco della top10

Ogni gara ha i suoi idoli di casa. Se in MotoGP gli spagnoli hanno dominato l’appuntamento di Jerez in tutte le categorie, possiamo confermare la regola che identifica l’aria familiare come un’iniezione di performance non da poco, nel polso destro del pilota autoctono. Il prossimo appuntamento con il mondiale WSBK è a Monza. Facciamo qualche


Ogni gara ha i suoi idoli di casa. Se in MotoGP gli spagnoli hanno dominato l’appuntamento di Jerez in tutte le categorie, possiamo confermare la regola che identifica l’aria familiare come un’iniezione di performance non da poco, nel polso destro del pilota autoctono. Il prossimo appuntamento con il mondiale WSBK è a Monza. Facciamo qualche pronostico sugli italiani?

Cominciamo dai più in alto in Classifica, Max Biaggi e Michel Fabrizio, il primo sta svolgendo la sua miglior stagione da quando corre fra le derivate di serie, sarà facile vederlo tra i primi (se non proprio primo) a fine gara, il secondo è in crisi totale con la sua moto e la sua squadra, ma lo scorso anno ha vinto la sua prima gara in SBK proprio qui, anche se dobbiamo ammettere che se Ben Spies non avesse finito la benzina all’ultima curva, non sarebbe stato un grande trionfo.

Gli altri protagonisti tricolore sono Luca Scassa e Lorenzo Lanzi, piloti privati Ducati che non si giocheranno la vittoria, ma la miglior prestazione dell’anno all’interno della top10. Luca l’abbiamo notato l’anno scorso con il suo “Scassa show” alla prima variante, che ha infiammato il pubblico, perciò aspettiamoci spettacolo anche quest’anno dal nostro Rocker On Track. Lanzi è meno appassionato del circuito brianzolo ed è reduce da una deludente gara ad Assen: “Monza a dire la verità non è una pista tra le mie preferite ma questo certo non mi toglie la giusta motivazione per impegnarmi al 200%.”

Ricapitolando, Monza mette Max Biaggi in una posizione privilegiata essendo il più in forma (la classifica parla chiaro), e punterei qualcosa su una sua vittoria in almeno una delle Due manches, Fabrizio ha la possibilità di fare bene ma non è ancora da podio con una Ducati spompata e dalle regolazioni ciclistiche ostili. Scassa potrebbe essere una sorpresa molto piacevole dentro la top10, ma la parola ovviamente va alla pista. Ci aspetta un weekend splendido!

I Video di Motoblog