Superstock 1000: Ayrton Badovini sbanca anche Assen, Giugliano non molla

Ayrton Badovini

Terza vittoria consecutiva per la BMW e per Ayrton Badovini nella Superstock 1000. La S1000RR ha dimostrato anche sul circuito di Assen di essere l'unica vera pretendente al titolo. Badovini ha preceduto Maxime Berger (Honda Ten Kate), considerato come favorito alla vigilia e Davide Giugliano (Suzuki Team 06) che conserva così la seconda posizione in classifica.

Ottima anche la gara di Michele Magnoni, quarto, davanti a Barrier e Antonelli. Altri italiani nella top ten, Danilo Petrucci e Lorenzo Baroni. Tornando alla gara Badovini è stato autore di una gara autorevole, andando subito in testa e aumentando sensibilmente il proprio vantaggio nei confronti di Giugliano e Berger.

"Sono contento - ha detto Ayrton - perché nelle prove non ero mai stato il più veloce ed anzi avevo dovuto difendermi. Ieri sera, invece, con i tecnici abbiamo fatto una modifica all'assetto che si è rivelata vincente. Tre vittorie in tre gare sono una bella soddisfazione!".

Ayrton Badovini
Ayrton Badovini
Davide Giugliano
Davide Giugliano
Davide Giugliano

"Andare a podio per un pilota è sempre bello, dopo la grande prestazione di Valencia era importante non distrarsi e rimanere concentrati sul lavoro da svolgere, siamo stati molto bravi in questo e lo abbiamo dimostrato conquistando un altro podio. - ha dichiarato Giugliano - Già da oggi però dobbiamo pensare alla prossima gara di Monza, gara di “casa” dove ci teniamo a fare molto bene, sappiamo che non sarà facile visto le caratteristiche del circuito e le grandi velocità che le BMW riescono ad ottenere, ma faremo il possibile per rendergli la vita difficile."

La classifica è guidata da Badovini con 75 punti, seguito da Giugliano con 45, Berger e Barrier con 40 e Antonelli con 28.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: