TEST: Faccia a faccia con la Ducati Monster 796

Ducati Monster 796 TEST

Come promesso, eccoci qui. Abbiamo guidato la nuova (o “il nuovo”, le scuole di pensiero sono molte) Ducati Monster 796 ed ora rispondiamo ai vostri dubbi. Dalle domande che ci avete posto, appare che avete notato subito gli aspetti fondamentali e le novità più importanti di questo modello: la triangolazione rivista e il posizionamento in gamma molto vicino alla 696. Provo a rispondere, se vi suscitiamo altre curiosità o se non sarò esaustivo continuate a chiedere.

Il masso: Ciao, volevo sapere se è davvero apprezzabile la nuova triangolazione sella manubrio pedane di cui si è accennato per questa Monster rispetto alle altre “sorelle” e se ne influenza in qualche modo la dinamicità di guida.

Motoblog: Ciao, la nuova triangolazione influenza certamente la guida e lo fa in modo positivo. Nuova forma per la sella che punta ad un raccordo più armonioso con il serbatoio, manubrio rialzato di 2 centimetri tramite risers, leve regolabili su 4 posizioni. Rispetto al 1100 si perdono 10 millimetri di altezza sella, per mettere il Monster 796 alla portata di un pubblico il più vasto possibile. Queste caratteristiche disegnano una posizione meno caricata sui polsi e quindi aumenta l’agilità potenziale, visto che è minore il peso scaricato sulla ruota anteriore. Inoltre, aspetto fondamentale, la zona di raccordo fra sella e manubrio è ora più dolce nelle linee. Insomma, non fa più quell’effetto morsa sui gioielli di famiglia.

Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST

Fa-22-raptor: certo è che, ora come ora, chi comprerebbe una 696 vedendo questa 796 accanto nel concessionario?
Motoblog: Va detto che ci sono 1.000 euro di differenza e per molti possono rappresentare un aspetto fondamentale nella scelta di una moto. 696, 796, 1100: non stiamo parlando di mezzi completamente diversi, sono più che altro gradini di una scala. La 696 ha un ottimo equilibrio complessivo ma sulla 796 si porta a casa qualcosa in più: qualche cavallo (7), 1 kgm di coppia, nuovi paracalore per i terminali (la fidanzata ringrazia), nuovo corpo farfallato (che ha consentito l’eliminazione dello starter e migliori avviamenti a freddo), l’adozione della valvola allo scarico, le misure degli pneumatici, il canale della ruota posteriore da 5,5”, il manubrio in alluminio a sezione variabile, leve freno e cambio anodizzate nere e, ovviamente, il forcellone monobraccio invece che bi-braccio. Insomma, oltre ai numeri dati tecnici, le novità introdotte non sono poche rispetto alla 696. Detto questo, la scelta è individuale: sicuramente la 696 è più docile e meno aggressiva della 796, con la sella più bassa (3 centimetri) ed è più leggera (6 kg) della neonata sorella maggiore: elementi che possono essere utili nella scelta, specialmente per chi si avvicina alla Monster come prima moto.

Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST

Seba: E se il prezzo è veramente di 8.990€ FC cosa scegli? Monster o Hyper …
Motoblog: Stesso motore ma moto completamente diverse. La Hypermotard 796 è scomoda ma più agile, più divertente ma richiede maggiore malizia per essere guidata in modo efficace, più specialistica e meno versatile. Dovessi scegliere io, prenderei mi porrei alcune domande: cosa ci devo fare con la moto? Tonnellate di curve la domenica o trasferte quotidiane? Vado da solo o con il passeggero? La guida molto eretta tipica della Hyper con il manubrio davanti all’ombelico fa per me? Preferisco rinunciare a qualche derapata o alla possibilità di mettere due borse morbide e partire? Facendo un paragone in ambito automobilistico, è come scegliere fra una coupè a 2 posti secchi e una station wagon: possono anche avere la stessa motorizzazione ma non sono paragonabili.

Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST

Haw: Freni… a quanto pare ha le stesse pinze del 696, che non dovrebbero esser male ma sul 696 si diceva avessero messo pastiglie un po’ durette in modo da dare una frenata non irruente… qui come sono? un po’ piu’ energiche? Triangolazione… se ho ben capito sui nuovi monster si è tolta un po’ l’impostazione col busto leggermente in avanti (purtroppo) con la nuova traingolazione… questa tendenza viene aumentata o diminuita ? cioe’ da l’impressione di una guida piu’ sportiva o al contrario piu rilassata? Sospensioni: suppongo sara’ regolabile precarico e ritorno idraulico sull’ammo e percarico anteriore… forse… o manco quello ? ma .. in ogni caso come sono in generale come capacita’ di assorbire le asperita’ e come “velocita’ di reazione”… cioe’ da l’idea di una sportivetta che scatta tra le curve.. o tende piu’ a sedersi tra una curva e l’altra? Motore: rispetto al 1100 quanto è avvertibile la differenza di coppia ? e rispetto la piu’ piccola ? Ciclistica: quanto cambia con l’adozione del monobraccio rispetto alforcellone del 696 ? Peso: si avverte leggerezza e agilita’ nella guida del mezzo ? Confidenza (che secondo me è la cosa in assoluto piu importante) posto che ognuno ha sensibilita’ diversa, ma in generale, il mezzo trasmette confidenza ed è facile capirne il limite o tende a filtrare molto?
Motoblog: Ti confermo che l’impianto frenante è identico a quello montato sulla 696: stessi dischi, stesse pinze, stesse pompe. La frenata è ottima, sia all’anteriore che al posteriore. La corsa della leva del freno anteriore garantisce una prima parte più modulabile, mentre, affondando, si ritrova il massimo della potenza frenante che è efficace anche nelle staccate più impiccate. Vi assicuriamo che ieri ci è capitato più di qualche volta di arrivare lunghi (non conoscendo le strade delle colline intorno a Bologna) e i freni non ci hanno mai fatto spaventare.
A proposito della triangolazione di cui abbiamo parlato poco sopra, la guida è ora diversa ma non possiamo dire né più sportiva né più rilassata: è più da naked, cioè con il busto più eretto (poi dipende dall’altezza del pilota), il peso del busto viene scaricato sulla sella e sulle pedane invece che sul manubrio. Un pregio importante per avere maneggevolezza e controllo (visto che spesso ci tocca fare surf nel traffico) e per non stancare i polsi (che non devono sopportare molto peso).
Arrivando alle sospensioni, confermo che il posteriore è regolabile in precarico e idraulica ma, purtroppo, l’anteriore è privo di regolazioni. E quel “purtroppo” consideratelo tutto maiuscolo, sperando che ne arrivi l’eco in Ducati: la forcella è l’unico vero difetto di questa 796. Eccessivamente rigida, detesta le sconnessioni dell’asfalto e, non riuscendo ad assorbirle, le scarica sul resto della moto. Un po’ troppo sportivo come setting per affrontare le nostre malandate strade. Inoltre, forse ci voleva anche qualche millimetro in più di escursione: complice anche il peso non più sul manubrio, nelle accelerazioni più grintose, l’anteriore tende ad alleggerirsi parecchio e la forcella non aiuta. Con una escursione maggiore, invece, potrebbe estendersi di più e restare aderente all’asfalto, a dispetto dei trasferimenti di carico dovuti all’accelerazione.
Venendo al motore, non si può non notare che mancano 3,5 kgm di coppia rispetto al 1100, anche perché il peso della moto varia di soli 2 kg a favore della 796. Molto più vicina in termini di prestazioni, invece, la 696. A me, comunque, le prestazioni di questo motore abbinate alla ciclistica del Monster sono sembrate davvero azzeccate: la moto non va mai in crisi, nemmeno scaricando a pieno polso i cavalli.
L’adozione del monobraccio è, a mio parere, quasi impossibile da avvertire. La differenza di peso è di 1 kg soltanto. Il retrotreno nel suo complesso fa un ottimo lavoro (compensando anche alcune mancanze della forcella), la ruota è sempre incollata all’asfalto ed è capace di gestire la coppia del bicilindrico in uscita dalle curve senza perdite di aderenza. Inoltre, copia bene l’asfalto con precisione ma anche comfort.
Il peso complessivo della moto è decisamente allineato a quello delle sorelle 696 e 1100 e consente una guida agile, sia a basse che a più alte velocità. Veloce nei cambi di direzione e con la nuova triangolazione si guida di più sulle pedane rendendo ancora meno invasivi i chilogrammi sui percorsi misti.
Infine, la confidenza: hai ragione, è un aspetto fondamentale. E in questa 796 è totale. Ci si trova immediatamente a proprio agio, grazie al peso contenuto, l’interasse corto ma non troppo (1450 mm) e la nuova seduta in sella. Inoltre, per le prestazioni che eroga si può spalancare il gas senza paura di impennare nel momento sbagliato o di scodare in uscita di curva, una serenità che non molte moto danno.

Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST

Ferro 2010: La mia domanda è: la nuova posizione è più comoda? I polsi sono meno caricati?
Motoblog: La nuova posizione l’abbiamo spiegata in modo abbastanza completo. Ti confermo che i polsi sono meno caricati ma la comodità è soggettiva: per me (che amo la guida da naked) di certo è più comoda rispetto a prima.

Rob998: Differenze con il 696?
Motoblog: le uniche differenze (oltre ovviamente al motore e alla triangolazione) sono quelle che ho citato prima (corpo farfallato, valvola allo scarico, forcellone, misure delle gomme, misura del canale posteriore, alcuni elementi anodizzati in nero e il manubrio). Inoltre, l’angolo di piega cresce dai 42° della 696 a 46°.

Mauison: I 6 Kg di peso in più si sentono rispetto al 696? Che differenze in termini di curva potenza/coppia rispetto al 696?
Motoblog: Il motore della 696 è il più superquadro che ci sia nella gamma Ducati, caratteristica che dona all’erogazione una particolare rotondità. La 796, invece, è più aggressiva: pro e contro, è più divertente ma meno confortevole. Peraltro, è stato utilizzato il volano alleggerito della 848: significa prendere giri più velocemente ma anche guadagnare qualche scossone in più. Osservando la curva della potenza, confrontando 696 e 796, si notano due linee abbastanza parallele (su livelli diversi, chiaramente) con la prima che guadagna parecchio fra i 5.500 e i 6.000 giri mentre la seconda (la 796) cresce di più fra i 4.500 e i 5.500. Le curve di coppia, invece, sono abbastanza differenti: la sproporzione maggiore fra le due (a vantaggio del Desmodue da 803cc) è nella prima parte del contagiri, fra i 3.500 e i 6.000. A 9.000, invece, arrivano a toccarsi, dopo una parabola discendente della 796, mentre la sorellina rimane costante. La potenza massima della 796 viene erogata a 8.250 giri mentre la 696 un po’ più in alto, a 9.000.

Zanflank: Vorrei sapere se le sospensioni sono regolabili, se il tiro è migliorato rispetto al 696, se i collettori ti bruciano ancora i polpacci, e se l’erogazione è elettrica o scorbutica.
Motoblog: delle sospensioni e dell’erogazione abbiamo già parlato. I collettori sulla 796 (indossando abbigliamento tecnico) non scaldano le gambe. Migliorata, invece, la protezione dal calore sul sellino posteriore grazie ai nuovi paracalore (che dal 2010 adotta anche la 696).

Hornettista: differenze di motore (soprattutto coppia ed erogazione) fra questo 796, il 696 ed il 1100.
Peso in ordine di marcia (batteria+liquidi+benzina). In generale, è più simile al 696 o al 1100?
Motoblog: fra 696 e 796, abbiamo già chiarito le differenze di coppia ed erogazione. Con il 1100 si fa più fatica a confrontare questi valori, specialmente perché la potenza ma soprattutto la coppia sono troppo distanti come valori. Ad ogni modo, il 1100 ha decisamente un’erogazione più “cattiva”. La Monster 796 è decisamente più vicina alla sorella minore (in termini di prestazioni) anche se il look e parte della dotazione tecnica la rendono molto simile alla 1100.

Madraffa: In particolare anche io sono molto interessato alla triangolazione! Ho un “vecchio” S2R e per quanto sia divertente caricare l’anteriore nella guida sportiva, dopo qualche ora sono completamente incriccato… tant’è che ho intenzione di cambiarlo proprio per questo motivo. Si sta un po’ più dritti e comodi sul nuovo 796?!? E’ una moto facile che da subito confidenza? C’è il modo di caricarci sopra un po’ di roba per una vacanza?? Già che ci siete chiedete a qualche boss Ducati se sfornano una cavolo di Multistrada 848, o comunque con un motore più adatto alla moto che è, e sopratutto più economico?!?!? Dimenticavo: avrete sicuramente la possibilità di provare sia la versione ABS che quella senza… qualche considerazione su questo sistema e sull’eventuale differenza delle due moto visto il peso mi interesserebbe.
Motoblog: Confermo quanto detto sulla triangolazione e ti capisco bene sulla difficoltà di girare a lungo con il peso sui polsi. Il 796 non ti deluderà da questo punto di vista ma, poiché parliamo di questioni molto soggettive, provarlo è il modo migliore per capire se fa per te. Vacanza? Beh, il Monster lo conosci bene…se la vacanza è breve non ci sono problemi! Abbiamo provato la versione con il sistema ABS Bosch-Brembo e devo dire che lavora molto bene: un sistema per nulla invasivo, anzi abbastanza permissivo sul posteriore. Da sapere che si guadagnano 2 kg e si perde un litro e mezzo di capienza del serbatoio Da 15 a 13,5 litri) visto che la centralina è ospitata lì sotto. La ruota fonica da 48 denti è posizionata abbastanza vicina al mozzo quindi quasi non la si nota, un’attenzione che Ducati ha rivolto a chi è più attento all’estetica. La Ducati Multistrada 848 arriverà…non si sa quando ma arriverà!

The emperor: io vorrei sapere le differenze con la 1100 e se può farle concorrenza sia nella guida ke nelle vendite.
Motoblog: le differenze (anche qui, motore e posizione in sella) stanno nell’impianto frenante (sul 1100 c’è una pompa semi-radiale, sulla 796 è assiale), nel peso (2 kg in meno) e nelle sospensioni (forcella non regolabile). A mio parere, è più facile che faccia concorrenza alla 696, facendo ingolosire i potenziali acquirenti con cavalli in più e quel bel forcellone monobraccio.

Suppuione: io vorrei sapere perche’ il monster 796 ha 6 cv in piu’ dell’hypermotard 796, se ci sono differenze strutturali o se e’ solo questione di centraline.
Motoblog: i cavalli in più derivano essenzialmente dallo scarico diverso: quello della Hyper è più strozzato e limitato dal “pentolone” catalizzatore.

Haw: Ora rispetto 696 e 1100 è molto piu’ improntanto alla comodita rispetto alla sportivita’ ?!?
(dai in ogni caso mal che vada visto che credo che gli stampi del supporto sella saranno gli stessi si potra’ sempre andare in cerca di una sella di un 1100 e cambiare il manubrio o risers… e anche le pedane… certo se pero’ pure l’assetto risulta piu’ sul confort… a sto’ punto andrei secco sul 1100 e non per il motore).
Motoblog: Haw, non metterei il confronto su termini come sportività e comfort. Di certo la nuova posizione stanca meno ma direi che hanno puntato più sul controllo: con il manubrio largo bisogna stare dritti e non distesi sul serbatoio, secondo me.

Cybernetmp: La domanda è 796 o 1100 ????
Motoblog: a questa domanda io non posso rispondere. Quali caratteristiche sono più importanti per te? Anche se, come scrive maison, avere delle forcelle regolabili è un vantaggio non da poco, specialmente se, come vi ho scritto, il setting della 796 non è proprio azzeccato. D’altra parte sulla 796 le parti basse stanno decisamente più a loro agio e non strette nella morsa fra sella e serbatoio. Comunque (riprendo un altro tuo commento) la 696 non sparisce dalla gamma.

Ghostyrider: ciao Stefano, attendo di leggere le tue impressioni sul nuovo Monster, soprattutto sulla posizione di guida vito che hai una corporatura simile alla mia. E grazie per l’interessante chiacchierata di stamattina in auto!!!
Motoblog: Ciao Ferdinando, è un piacere leggerti qui! Come detto, la posizione di guida mi è parsa ben riuscita. Come sai, non abbiamo potuto girare per centinaia di chilometri però qualche oretta in sella l’abbiamo fatta e non mi ha affaticato per nulla (però, ripeto, io amo le naked con tutti i loro difetti). A proposito della chiacchierata, grazie a te e alla prossima!

Newyork: ma perche` sto telo che la nasconde e poi la scopre se esteticamente e identica alla sorella maggiore? a me sembra un po’ ridicolo.
Motoblog: come anticipato, non è identica anche se molto simile. E poi, un po’ di scena non guasta! Stiamo parlando di oggetti che smuovono la nostra passione e vanno anche presentati in un certo modo. Comunque, se l’unveiling non ti aggrada (peraltro, è una pratica molto comune, anche nel settore auto, anche quando di un modello sappiamo già tutto), passa direttamente alla foto successiva ;-)

Vespo non loggato: visto che avete chiesto di tutto.. mi permetto di chiedere un particolare.. la luce della strumentazione è ambra come il 696 o bianco ghiaccio come il 1100?
Motoblog: la luce della strumentazione è rossa bianca.

Paolinovaivaivai: Volevo sapere dalla prova se l’anteriore è come il 696, secondo me troppo leggero e se a parte il forcellone e il motore leggermente più performante ci sono altri cambiamenti sulla ciclistica degni di nota. Le pompe ho visto che sono ancora assiali e non radiali come la sorella maggiore. La domanda che mi pongo è quanto vale realmente questa via di mezzo?! Meglio passare direttamente al 1100?!
Motoblog: l’anteriore è leggero, va detto. Caratteristica che porta pregi e difetti: è più svelta nei cambi di direzione ma meno stabile alle velocità più sostenute. Anche qui, la scelta fra i 3 modelli è completamente soggettiva: la 796 è una via di mezzo ben riuscita e non necessariamente si deve per forza pensare di passare al 1100. Anche se, mi ripeto, della forcella regolabile se ne sente la mancanza.

Marco Speed Triple: alcuni giornalisti hanno criticato con forza on line l’anteriore dell’hyper motard 796 che cadeva dentro le curve prendeva sotto e dava poco feeling. il monster dovrebbe essere un pò meglio in questo.. ??
Motoblog: te lo posso garantire! La sensazione di controllo in sella alla Monster 796 rispetto alla Hyper è completamente diversa e superiore sulla Monster. Riprendo, poi, il tuo commento successivo. Parli di innovazione: una questione che Ducati deve porre sull’altro piatto della bilancia dove sta la tradizione. Due elementi ai quali va dato pari valore, come sai, i Ducatisti sono molto legati alla storia del marchio e ad alcune caratteristiche. Comunque, il motore ad aria Desmodue ha ancora molto da dare.
PS: complimenti per la tua moto. Ho avuto una 955 del 1999 ed è la moto che mi manca di più!

Omar: la consigliereste ad un neofita?
Motoblog: Omar, dipende molto dal neofita. Con una moto del genere devi prendere la mano un po’ alla volta, se è la tua prima esperienza. Dice bene paolinovaivaivai, non è la potenza il problema. Il carattere del bicilindrico, però, va capito perché quando apri il gas la coppia motrice arriva subito, senza tanti preamboli. Per il resto, è un’ottimo mezzo per cominciare.

Ducati Monster 796 TEST
Ducati Monster 796 TEST

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: