125cc: in Qatar il vincitore è Nico Terol

Nicolas Terol

Prima gara del mondiale 125cc decisamente combattuta, con sorpassi agguerriti e lotta per la vittoria dal primo all'ultimo giro. Alla fine il gradino numero 1 del podio se lo aggiudica Nicolas Terol che ha saputo gestire moto, gomme e le sue forze.

Partenza aggressiva per Efren Vazquez su Tuenti Racing, con Espargaró e Marquez subbito alle spalle. Qatar decisamente poco propizio a Luis Salom (Lambretta Reparto Corse) che non esce dalla griglia di partenza ed è costretto ai box.

Gara tirata fin dai primi giri con un gruppo di sei piloti (ben 5 spagnoli più Krummenacher) a comandare il Commercialbank Grand Prix of Qatar. Da dietro spinge Cortese (Avant Mitsubishi Ajo) con l'obiettivo di rientrare tra gli uomini di testa.

A dodici giri dal termine si toccano pericolosamente il Sandro Cortese con Randy Krummenacher. Entrambi rimangono in pista anche se lo svizzero della Stipa-Molenaar Racing sembra aver avuto la peggio finendo all'ultimo posto del gruppo di testa. Doppio ritiro per la Lambretta con Ravaioli costretto ai box a meno di dieci tornate dalla conclusione.

Un piccolo errore di Vazquez(2º) permette a Marquez di prendere un leggero vantaggio sui principali rivali quando mancano soli 5 giri. Ad ogni modo sono almeno sette i piloti con la vittoria a portata di mano.

Il primo a provarci è Nico Terol su Bancaja Aspar, l'unico a correre in 2'06.674. Vazquez ed Espargaró provano a rispondere, ma il pilota della Bancaja Aspar è stato bravo a risparmiare energie e gomma per tutta la gara.

È la terza vittoria in carriera per Nico Terol che apre così la stagione 2010 con una vittoria inaspettata dopo le sessioni di prova. Completano il podio Efren Vazquez (Tuenti Racing) e Marc Marquez (Red Bull Ajo MotorSport). Per il pilota bilbaino è il primo podio in carriera.

Pol Espargaró (Tuenti Racing), Sandro Cortese (Avant Mitsubishi Ajo), Randy Krummenacher (STIPA-Molenaar Racing) e Esteve Rabat (Blusens-STX) segnano le prime sette piazze.

Il vice campione del Mondo in carica Bradley Smith in grande difficoltà chiude ottavo a sei secondi dai tempi dei migliori, mentre Tomoyoshi Koyama (Racing Team Germany) e Alexis Masbou (Team Ongetta) completano la top ten.

via | MotoGP.com

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: