MotoGP: Stoner, "Pollice in su per la GP10". Hayden, "Problemi con la gomma morbida"

Ducati - Stoner e Hayden - Ducati

La Ducati è bella anche di notte, sotto le splendide luci artificiali che decorano il circuito di Losail. Nella prima giornata di test , Casey Stoner e Nicky Hayden hanno ottenuto il secondo e l'ottavo tempo con un Valentino Rossi come sempre scatenato. Il team Ducati Marlboro ha concentrato i propri sforzi sul setting della Desmosedici GP10, difficile da controllare sulla "sabbiosa" e poco gommata (soprattutto nel primo giorno) pista del Qatar.

Proprio qui comincerà il mondiale tra 3 settimane, per essere precisi il prossimo 11 aprile. La parola, come sempre, ai protagonisti cominciando dal Campione del Mondo 2007 Casey Stoner: “Abbiamo provato varie soluzioni di set up ma la cosa su cui ci siamo concentrati maggiormente sono state le gomme." - ha dichiarato il fuoriclasse australiano.

" Ho usato lo stesso treno per più di trenta giri ed ho fatto alcuni dei miei tempi migliori verso la fine quindi direi che possiamo essere soddisfatti. Abbiamo anche lavorato sul bilanciamento della moto perché le condizioni qui sono molto diverse rispetto alla Malesia e mi fanno preferire un assetto più rigido. Finora va tutto molto bene”.

Ducati - Stoner e Hayden - Ducati
Ducati - Stoner e Hayden - Ducati
Ducati - Stoner e Hayden - Ducati
Ducati - Stoner e Hayden - Ducati

Nicky Hayden: “Fino a metà di questa prima sessione le cose sono andate bene, poi ci siamo un po’ bloccati. La moto in generale mi da un feeling abbastanza buono ma preferirei avere un passo più vicino ai migliori. Il mio problema maggiore è che non riesco a sfruttare la gomma morbida di nuova generazione: non riesco a farla entrare in temperatura e sono costretto ad usare sempre quella dura. E’ successo in Malesia e si è ripetuto oggi, in una pista dalle condizioni molto diverse, quindi dobbiamo capire il perché”.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: