Confessione di Colin Edwards: "Lo scorso anno siamo scesi in pista nelle ultime sette gare con un motore depotenziato"

Colin Edwards Yamaha Monster Tech 3

Frustrante, a dir poco. Questa è quanto ha dichiarato il texano Colin Edwards dopo le confessioni relative all'ultima parte della stagione MotoGP 2009. Secondo quanto riportato da Crash.net, sembrerebbe che l'ex Campione della Superbike abbia corso ben 7 gare con un motore "a lunga vita" e quindi depotenziato, in vista del regolamento 2010.

Una esperienza frustrante ma che pagherà per il team Monster Yamaha (e non solo...) nel 2010. Nella prima parte della scorso campionato, Colin si era stabilmente piazzato tra la quinta e la undicesima ad eccezione del podio in UK, mentre nella seconda parte, insieme al compagno James Toseland ha faticato molto (nel frattempo Rossi e Lorenzo potevano usufruire delle evoluzioni provenienti da Iwata)

Un sacrificio che però ha permesso alla casa dei tre diapason di portarsi avanti con il lavoro: "Il nuovo motore è probabilmente il cambiamento più importante di questa stagione" - ha dichiarato Edwards.

“Lo scorso anno nei Gran Premi finali eravamo veramente lenti con quel motore! Quasi quasi me ne sarei andato in vacanza o a casa dopo quel terribile GP di Brno. La differenza era semplicemente disarmante."

“In due curve Lorenzo e Rossi ci staccavano in maniera impressionante, ed in quei momenti avrei voluto urlare, Ragazzi, mettetevi in testa che non sono ancora così lento! Fortunatamente, tirando fuori gli attributi, ho chiuso la stagione in quinta posizione, come primo pilota privato e adesso ci troviamo avvantaggiati con il lavoro da fare"

Nei recenti test di Sepang, Malesia, Edwards ha chiuso il quinta e quarta posizione, riuscendo a limitare a 7 decimi il distacco dal velocissimo Rossi. Bene anche il rookie Ben Spies, crono alla mano incollato al vecchio Colin.

via | Crash.net

  • shares
  • Mail
57 commenti Aggiorna
Ordina: