Moto2: infortunio per Roberto Rolfo, test conclusi per lui


Ieri l'abbiamo visto girare in 1'51"3, mettendosi alle spalle di oltre un secondo il resto della carovana Moto2, oggi proseguiva sullo stesso passo, migliorando ulteriormente fino a sfriorare l'1'50, quando una scivolata ha definitivamente messo fine ai test di Roberto Rolfo.

Una spalla lussata e un volo prenotato per il ritorno in Italia sono le ultime notizie dal circuito di Montmelò, dove ancora il pilota della Suter Italtrans S.T.R. faceva la voce grossa. In mattinata Roby è riuscito a portare efficienti modifiche alla ciclistica, che gli sono valse l'abbassamento del crono di ieri.

Negli ultimi giri della sessione mattutina, è arrivato l'infortunio: "All'altezza della curva numero quattro non so bene cosa sia successo: il passaggio sotto il ponte era leggermente umido in mattinata e un minimo cambio di traiettoria mi è probabilmente bastato per entrare in una chiazza d'acqua".

"La moto si è scomposta e, anche se non sono caduto subito, sono finito nella via di fuga e al contatto con la ghiaia sono terminato al suolo. Non ero a velocità elevatissime, ma sono caduto male e mi sono lussato la spalla. Ci è voluto un po' per rimetterla in sesto, ma ora sto bene e mi auguro in un rientro veloce".

Dopo un primo controllo all'ospedale del circuito, che ha confermato la forte lussazione della spalla sinistra, e un intervento su anestesia locale eseguito di seguito presso la clinica Dexeus ha riportato l'osso nella sua posizione originale: "Domani tornerò a casa a Lugano e nel pomeriggio sarò in Italia per un controllo con il Dottor Porcellini, medico che mi ha seguito in passato. In serata quindì avrò le idee più chiare sui tempi di recupero. La speranze è quella di essere pronto per i test ufficiali IRTA di Valencia". Al posto di Rolfo, continuerà i test il campione europeo Superstock Carmelo Morales

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: