125 e Moto2: Noyes il più veloce in una giornata primaverile

Noyes Moto2 montmelo

Per una volta il tempo condiziona positivamente la seconda giornata di test delle classi 125 e Moto2 al Montmeló. Sole e temperature decisamente primaverili hanno permesso a tutti i piloti di prendere parte alla sessione mattutina. Il più veloce della sessione è stato l'americano del team Jack-Jones by Antonio Banderas Kenny Noyes, unico pilota ad essere sceso sotto l'1'50, dopo 27 giri.

Dietro di lui ad un solo decimo (1'50.00) Roberto Rolfo, caduto a metà sessione all'altezza della curva 4. Rolfo ha riportato una lussazione della spalla sinistra. Per lui trasferimento alla clinica Dexeus per rimediare all'infortunio, test finiti e in dubbio la presenza nella prossima prova di Valencia.

Bene il duo del team Tech3 formato da Yuki Takahashi e Raffaele de Rosa. Il giapponese ha chiuso in 1'50.6 e l'italiano a meno di un secondo dal compagno di squadra. Davanti a Takahashi si piazza il connazionale Shoya Tomizawa (Technomag-CIP), anche ieri tra i più rapidi.

In pista anche Alex Baldolini (Caretta Technology Race Dept), Karel Abraham (Cardion AB), il duo della Forward Racing formato da Corti (1'50.8) e Cluzel (1'50.8), Stefan Bradl (Viessman Kiefer Racing) e la coppia della Mapfre Aspar con Julian Simon e Mike di Meglio all'esordio con il telaio RSV.

Problemi anche per Alex Debon (Aeroport Castelló) finito al suolo durante il primo giro e al momento sotto esame nell'ospedale del circuito per controllare lo stato della sua clavicola sinistra. Altri sfortunati protagonisti della mattinata Fonsi Nieto (G22 HolidayGym), Thomas Luthi (Interwetten Moriwaki Racing) e Julian Simon (Mapfre Aspar) entrambi finiti a terra ma senza conseguenze fisiche.

Qualche indiscrezioni di mercato arrivano che ci arrivano dalla spagna: Simone Corsi ha trovato un accordo per correre nel Team JiR al fianco di Mattia Pasini; Danny Webb farà coppia con Cadice Alberto Moncayo (Campione CEV 125) nel Team Cajasol Andalusia.

Tra i piloti della classe 125 sono scesi in pista i pretendenti al titolo più quotati, con Smith e Terol a difendere i colori della Bancaja Aspar e Pol Espargaró e Efren Vazquez con le vesti del team Bainet Derbi. Presente anche Marc Marquez (Red Bull Ajo Motorsport), caduto senza conseguenze sul finire della mattinata.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: