Yamaha Racing: "lo stop allo sharing d'informazioni non è assolutamente un problema"

Yamaha Racing Conferenza

I test di Sepang sono stati scelti da Yamaha per lanciare la stagione 2010, con l'unveiling della nuova M1 nella mattinata e la conferenza stampa nel pomeriggio, che ha visto coinvolti i rappresentanti del Team Fiat Yamaha e del Team Tech 3, assieme alle figure pi˘ alte di Yamaha Racing.

L'esordio Ë stato istituzionale, con i vertici di Yamaha Racing che hanno risposto alle domande dei giornalisti riguardo il campionato che sta per partire: "La crisi economica ci ha messo in difficolt‡ - ha commentato Lin Jarvis - come Ë successo a tante altre aziende del nostro settore, soprattutto nel mercato europeo e americano. Nonostante ciÚ siamo in un momento positivo, e abbiamo nuovi sponsor per i nostri team che ci consentiranno di affrontare una stagione al massimo"

Entrambi i team manager del Fiat Yamaha team si sono dimostrati entusiasti della nuova avventura, soprattutto Wilco Zeelenberg, esordiente al comando del team di Jorge Lorenzo e motivato nella nuova missione: "tutto oggi Ë andato molto bene, abbiamo lavorato con Jorge quest'inverno per prepararlo fisicamente, facendo cross e altre attivit‡, ora siamo pronti ad affrontare la pista al massimo"

Yamaha Racing Conferenza
Yamaha Racing Conferenza
Yamaha Racing Conferenza
Yamaha Racing Conferenza

E proprio sulla questione dei team manager si Ë concentrata l'attenzione dei presenti, soprattutto per quanto riguarda la totale chiusura allo sharing di informazioni dal team di lavoro di Valentino Rossi a quello di Jorge Lorenzo e viceversa. "i due team hanno imparato a lavorare in modo perfetto e indipendente - ha detto Davide Brivio - ed essendo entrambi top riders che puntano al mondiale abbiamo ritenuto fosse la cosa giusta. Sinceramente non crediamo che questo porti grossi cambiamenti, Jorge e Valentino hanno avuto sempre una visione molto simile della moto e delle gare, non hanno mai avuto bisogno realmente l'uno dell'altro"

Una volta arrivati sul tavolo della conferenza i due piloti Fiat Yamaha, l'attenzione si Ë pi˘ spostata verso la parte tecnica e l'andamento dei test. Valentino ha sfoggiato un sorriso soddisfatto, ed ha abilmente sviato le ormai classiche domande su Ferrari e Ducati e sulla sua stagione 2011 "non so veramente come andr‡ a finire quest'anno e non ho ancora preso nessuna decisione, perciÚ la risposta Ë... bÚ?!" continua poi escludendo nuovamente l'ipotesi a 4 ruote: "con Ferrari Ë stato un grande divertimento e ogni volta Ë sempre pi˘ soddisfacente, i tempi si sono abbassati rispetto all'ultima volta nonostante le gomme e l'auto di qualche anno fa, perciÚ sono soddisfatto, ma non credo che i prossimi 3 o 4 anni di carriera che mi rimangono, saranno al volante di una F1"

Sul finale, hanno preso il comando della conferenza i pezzi grossi del Team Tech 3, Poncharal, Ben Spies e Colin Edwards, con quest'ultimo che, come al solito, ha saputo intrattenere i presenti in un modo tutto particolare. L'attenzione maggiore Ë stata comunque rivolta a Ben Spies, che gi‡ ha avuto modo di distinguersi dagli altri rookies, e sistemandosi in classifica finale subito dopo i fantastici 4 "sono molto contento di quello che stiamo vivendo, abbiamo ancora molto da lavorare e devo imparare bene a guidare questa moto; i prototipi sono parecchio diversi dalle derivate di serie, ma mi sento che posso andare forte e conquistare qualche bel risultato"

Yamaha Racing Conferenza
Yamaha Racing Conferenza
Yamaha Racing Conferenza
Yamaha Racing Conferenza
Yamaha Racing Conferenza

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: