Revolutionary road: la nuova special di TpR Italian Factory

revolutionary road tpr

Cuoio, metallo e finiture nero opaco: presentata al Motor Bike Expo di Verona, la Revolutionary Road è l'ultima special di TpR Italian Factory; realizzata su base Triumph, è una instant classic dal sapore decisamente scrambler.

Caratteristiche fondamentali della “Revolutionary Road” sono il peso ridotto grazie all'utilizzo dell'ergal e il motore preparato da gara che mantiene comunque l’affidabilità di un modello di serie: il tutto ha consentito di raggiungere un gran traguardo 86 CV per muovere solo 171 Kg.

Come tutti i modelli di TpR Italian Factory, è personalizzabile in base alle esigenze del cliente, dalla sella ai cerchi fino ad arrivare a poter avere componenti in carbonio per avere un modello ancora più leggero.

revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr

TpR Italian Factory, nuova azienda del settore nasce nel 2009 come espressione concreta e reale della passione di Pietro Figini per le moto. Il giovane esperto delle due ruote, non trovando nel panorama motociclistico italiano una moto che – a suo giudizio - trasmettesse carattere, stile e unicità, ha deciso di realizzare una moto che potesse essere “la moto che stavo cercando!”: fatta su misura.

La sua passione per le moto inglesi lo ha portato a decidere di utilizzare come base di partenza l’ormai consolidato motore bicilindrico da 800cc e il telaio a doppia culla tubolare della Triumph Bonneville prediligendo un impianto di alimentazione a carburatori. Una volta decisa la parte meccanica è passato alla progettazione della carrozzeria, della ciclistica e della componentistica prendendo spunto dalle moto da regolarità degli anni ’60.

revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr
revolutionary road tpr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: