Le tristi confessioni di Marco Melandri

Marco Melandri box KawasakiCi aspettavamo, Marco Melandri si aspettava una risposta entro mercoledì. Risposta che probabilmente non è arrivata.

E' di pochi minuti fa lo sfogo, la confessione di Macio sul proprio sito. Vi riportiamo qui parte delle parole di Melandri, il resto lo potete leggere su www.marcomelandri.it.

La situazione è degenerata giorno dopo giorno, cambiava radicalmente da un’ora all’altra senza quasi spiegazioni e passavo allo stesso tempo dall’essere speranzoso al non aver la più minima certezza di guidare una MotoGP nel 2009. Ora sto trovando serenità perché ho iniziato a ragionare in modo diverso, pensando che io non posso controllare tutto quello che succede intorno a me e che io ho sempre dato il massimo e mi sono messo a disposizione nel migliore dei modi per assecondare la situazione.

La cosa certa è che sarò al via solo se ci saranno i presupposti per far bene e non per essere in MotoGp per far numero. Una stagione come il 2008 mi ammazzerebbe, credo che potrebbe portarmi realmente ad ammalarmi, perché l’impegno che metto in questo lavoro vi assicuro che è il massimo che posso dare!

Nei momenti più pesanti l’unica soluzione che avevo per non pensare troppo alla situazione era quella di trovare qualcosa che mi tenesse la testa talmente impegnata da non farmi pensare a tutti gli altri casini. La cura migliore era decisamente il motocross! Mi sono allenato tantissimo, mi divertivo e dovevo concentrarmi per guidare bene e non rischiare. Poi, una volta a casa, dovevo lavare la moto e i panni e, una volta finito, mangiavo qualcosa e rischiavo di addormentarmi in doccia… :-)))

Ora devo aspettare fine febbraio e credo realmente non si possa proprio andare oltre per decidere se esserci o no. Per ora vi saluto così, volevo solo ringraziarvi per tutto il calore che mi avete dimostrato. Sicuramente siete un motivo in più per tornare ad essere competitivo e non mollare mai.

  • shares
  • Mail
68 commenti Aggiorna
Ordina: