Replica Suzuki Italia alla questione dei modelli 2009

Logo SuzukiPubblichiamo la replica di Suzuki Italia sulla questione dei modelli 2009 che non verranno importati in Italia.

Suzuki Italia tiene a precisare alcune importanti considerazioni in riferimento all’articolo che la riguarda e ai numerosi post scritti.

Come correttamente riportato, anche se tratto da una comunicazione interna alla nostra rete di concessionari e non al pubblico, la filiale italiana di Suzuki non importerà i modelli K9 di alcune moto perché tecnicamente e tecnologicamente identiche ai modelli K8 già presenti su tutta la rete italiana dei suoi concessionari. In particolare le Supersportive GSX-R600 e GSX-R750 K9 si differenziano dal modello precedente solo ed esclusivamente per piccole modifiche grafiche alle carene e per le colorazioni (ad esempio la versione Bianco/Blu differisce per il tono di blu, così come la Mat Black).

In questo periodo di flessione economica Suzuki Italia ha deciso di non sovraffollare il mercato con modelli che inevitabilmente svaluterebbero le versioni commercializzate fino ad oggi. L'importazione di un modello, inoltre, prevede un impegno in termini numerici verso la Casa Madre che, dopo attente valutazioni e considerando l'inasprimento dello scenario economico mondiale negli ultimi mesi, la filiale italiana ha ritenuto non conveniente sostenere, a tutela come si è detto dei propri clienti e dei propri concessionari.

Discorso completamente diverso, invece, vale per la nuova GSX-R1000 che sarà regolarmente importata in Italia perché totalmente innovativa e con caratteristiche tecniche e stilistiche peculiari rispetto alle versioni precedenti. Il 2009 sarà anche l’anno del lancio della nuova e attesa bicilindrica Gladius. Il lancio di questi due nuovi modelli, accompagnato dal restyling della Bandit, è una testimonianza importante della volontà di Suzuki di continuare ad essere presente sul mercato con proposte nuove e tecnologicamente avanzate.

Allo stesso tempo preme rassicurare tutti i nostri appassionati che, nonostante una situazione critica del settore Automotive, Suzuki iniziò la sua attività ben 100 anni fa e grazie a strategie oculate è riuscita nel corso di questi anni a crescere sempre più con la gamma dei prodotti delle sue tre linee Auto, Moto e Motori Marini, arrivando ad una produzione mondiale, nel caso delle due ruote, superiore alle 3.000.0000 di unità nel 2008 ed intende superare questa fase difficile dell'economia al fianco del Cliente e del Suo concessionario.

SUZUKI ITALIA S.p.A.

  • shares
  • Mail
57 commenti Aggiorna
Ordina: