MotoGP: Gibernau - Ducati, cala il gelo

Niente Ducati per Sete GibernauSembrava che tra le parti fosse scoccato di nuovo l'amore, sembrava. Alla fine dei conti il rapporto tra Sete di Gibernau e la Ducati si è rivelato un fuoco di paglia, una semplice infatuazione estiva che nasce, si consuma e muore, in poco più di tre mesi.

Il centauro catalano ha partecipato a tre sessioni di test, facendosi notare (e non poco!) dagli addetti ai lavori. Si è subito parlato del rientro alle competizioni, addirittura del ritorno in rosso a metà stagione, al posto dell'opaco e demotivato Melandri.

Ma la trasferta di Brno potrebbe aver dato la mazzata decisiva ai sogni del "vecchio" Sete e a quelli dei suoi fans.

Nel tardo pomeriggio di domenica lo spagnolo si trovava nei box Kawasaki a scambiare quattro chiacchiere con gli uomini della verdona. Saluti, convenevoli, prima dell'aereo che lo avrebbe riportato a Barcellona.

Nel mentre la Ducati continuava i test sul tracciato ceco, senza Sete. L'ex vice campione del mondo sembrerebbe aver interrotto il dialogo con Livio Suppo e Borgo Panigale.

Nel 2009 il compagno di Stoner sarà Hayden, con "Macio" pronto ad affiancare Hopkins sulla 800cc Made in Akashi. Al buon Gibernau non restano molte opzioni.

Dieci giorni al GP di San Marino dove qualcosa dovrebbe muoversi. E se Fausto Gresini fosse pronto a riabbracciare il figliol prodigo?

via | Sport.es

  • shares
  • Mail
59 commenti Aggiorna
Ordina: