Sykes precede Guintoli e Melandri nella FP1 'bagnata', incidente per Haslam

Tom Sykes (Kawasaki) subito in forma ad Assen anche sul bagnato, bene Melandri (BMW). Incidente e infortunio alla gamba per Leon Haslam (Honda) trasportato in ospedale.

Superbike - Phillip Island - Weekend

Maltempo protagonista nella mattina di Assen, dove questo weekend è in programma il terzo round del Mondiale SBK 2013. Dopo che in mattinata era stato un soprendente Christian Iddon su MV Agusta F3 675 a far segnare il miglior tempo nelle prime 'libere' della classe Supersport con il crono di 1:50.434, le condizioni sono addirittura peggiorate per la sessione delle Superbike, dove a spuntarla è stato il sempre veloce Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) con il crono di 1:58.947.

Alle spalle del britannico si sono classificati il francese Sylvain Guintoli (Aprilia Racing, 1'59.438) ed il nostro Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet, 1'59.696), gli unici insieme a Sykes a scendere sotto i 2 minuti, seguiti dai britannici Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet, 2'00.728) e Leon Haslam (Pata Honda World Superbike, 2'01.112) e dal francese Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki, 2'01.730).

Proprio Haslam è stato lo sfortunato protagonista di un brutto incidente nelle ultime battute del turno, nel quale ha riportato un infortunio alla gamba. Il britannico è stato trasportato all'ospedale per effettuare i controlli del caso, ed un primo comunicato sulle sue condizioni è atteso a breve.


Buone indicazioni da parte di Ayrton Badovini, settimo con la Ducati 1199 Panigale R del team Alstare davanti a Camier (Fixi Crescent Suzuki) e al compagno di squadra Carlos Checa, con Ivan Clementi che approfitta delle condizioni difficili del circuito per entrare nella top 10 della sessione.

Si è trattato comunque di una sessione molto indicativa, in cui le pessime condizioni non hanno permesso nessun genere di lavoro specifico. Jonathan Rea (Honda) ad esempio è uscito tre volte dalla pit-lane senza portare mai a termine un giro, finendo quindi il turno non classificato. Oltre ad Haslam, cadute anche per il fresco vincitore del Bol D'Or Loris Baz (Kawasaki Racing Team), Davide Giugliano (Aprilia Althea Racing) e lo svedese Lundh (Kawasaki Pedercini).

Per quanto riguarda gli altri italiani, Davide Giugliano ha comunque chiuso 12° con l'Aprilia RSV4 del team Althea Racing, Michel Fabrizio 14° con l'altra RSV4 del team Red Devils Roma, Iannuzzo 17° con la BMW S1000RR del team Grillini Dentalmatic SBK e Federico Sandi 19° con la ZX-10R del team Kawasaki Pedercini.

SBK 2013 -GP d'Olanda - Assen - Prove Libere 1

1 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1′58.947
2 S. GUINTOLI FRA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1′59.438 +0.491
3 M. MELANDRI ITA BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR 1′59.696 +0.749
4 C. DAVIES GBR BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR 2′00.728 +1.781
5 L. HASLAM GBR Pata Honda World Superbike Honda CBR1000RR 2′01.112 +2.165
6 J. CLUZEL FRA Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 2′01.730 +2.783
7 A. BADOVINI ITA Team Ducati Alstare Ducati 1199 Panigale R 2′02.597+3.650
8 L. CAMIER GBR Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 2′02.638 +3.691
9 C. CHECA ESP Team Ducati Alstare Ducati 1199 Panigale R 2′02.809 +3.862
10 I. CLEMENTI ITA HTM Racing BMW S1000 RR 2′02.943 +3.996
11 E. LAVERTY IRL Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 2′03.037 +4.090
12 D. GIUGLIANO ITA Althea Racing Aprilia RSV4 Factory 2′03.362 +4.415
13 M. NEUKIRCHNER GER MR-Racing Ducati 1199 Panigale R 2′03.533 +4.586
14 M. FABRIZIO ITA Red Devils Roma Aprilia RSV4 Factory 2′04.133 +5.186
15 M. AITCHISON AUS Team Effenbert Liberty Racing Ducati 1098R 2′04.322 +5.375
16 L. BAZ FRA Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 2′04.374 +5.427
17 V. IANNUZZO ITA Grillini Dentalmatic SBK BMW S1000 RR 2′05.478 +6.531
18 A. LUNDH SWE Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 2′07.274 +8.327
19 F. SANDI ITA Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 2′15.913 16.966 +8.639

  • shares
  • Mail