WSBK, Giugliano si prenota per Aragon: "Possiamo lottare per le posizioni che contano"

Superbike 2013 - Phillip Island - Pista

Tra i piloti in cerca di riscatto questo weekend ad Aragon nel secondo round del Mondiale SBK 2013 ci sarà anche Davide Giugliano. L'alfiere del team Althea Racing è reduce da un primo round piuttosto anonimo a Phillip Island, dove non è riuscito a mettere in mostra il suo talento sulla per lui nuova Aprilia RSV4: il suo bottino finale al GP di Australia è stato di 10 punti, frutto del secondo posto conquistato in Gara-2 dopo il ritiro per problemi tecnici al terzo giro di Gara-1 (ed il 10° posto in griglia dopo l'elminazione nella Superpole 2).

Nel GP di Aragon 2012, alla sua stagione di debutto nel Mondiale SBK, l'oggi 23enne pilota romano aveva conquistato con la Ducati 1098R un ottavo posto in Gara-1 e un decimo posto in Gara-2, ed il suo obiettivo per quest'anno non può che essere quello di migliorare questi risultati, anche se la concorrenza è come al solito piuttosto agguerrita. Queste le considerazioni di Davide Giugliano in vista dell'appuntamento spagnolo.

"Dopo la mia esperienza in Australia, affronterò questo secondo round del mondiale Superbike con molto ottimismo. A Phillip Island ho avuto modo di conoscere meglio il mio team e di prendere maggiore confidenza con l’Aprilia RSV4 ed ho imparato a metterla a punto. Il tracciato di Aragon mi piace e su questa pista sono sempre andato forte anche se non ho ancora ottenuto i risultati che mi sarei aspettato. Il lungo rettilineo, che tanto mi penalizzava lo scorso anno, ora non dovrebbe più essere un problema e quindi penso proprio che in Spagna potremo lottare per le posizioni che contano”.

WSBK - Althea Racing - Aragon Preview
WSBK - Althea Racing - Aragon Preview
WSBK - Althea Racing - Aragon Preview

Tra le buone notizie per il team alla vigilia del GP di Aragon c'è anche il ritorno sulle carene dello storico sponsor Ceramiche Althea, azienda operante nel settore dei sanitari guidata dallo stesso team manager Genesio Bevilacqua, che torna nel campionato mondiale Superbike dopo un anno di assenza. Questo il commento dello stesso Bevilacqua all'annuncio:

“Sono felice ed orgoglioso di aver riportato il marchio Ceramiche Althea nel mondo delle competizioni motoristiche. Questo non è che l’ultimo passaggio di un percorso che ha visto la mia azienda affondare le proprie radici completamente ed esclusivamente in Italia, tanto da ottenere il prestigioso certificato di “100% Made in Italy”. E il nostro impegno non poteva che rivolgersi al mondiale Superbike, un campionato che non solo fa parte della nostra storia, ma che è in forte ascesa grazie a Dorna e ad una crescente visibilità sui media mondiali. A partire quindi dal prossimo weekend al Motorland Aragon, il marchio Ceramiche Althea comparirà sulla moto di Davide Giugliano, andando a completare un team “100% Made in Italy” composto da Althea, Unibat e Aprilia, nonché da tecnici e pilota italiani. Arriviamo ad Aragon ansiosi di poterci migliorare rispetto al difficile fine settimana di Phillip Island. Siamo pronti e determinati a raggiungere i risultati che da sempre ci competono”.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: