MotoGP, Andrea Iannone: "Migliorerò insieme a Ducati"

Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013

Andrea Iannone, nuovo rookie dell'Energy TI Ducati Pramac Racing Team, ritiene che il suo agognato approdo in MotoGP con Ducati non rappresenti 'una scommessa'. Alla luce della sua giovane età infatti, il pilota di Vasto si dice che convinto che il suo processo di crescita potrà andare di pari passo con quello della sua nuova cavalcatura, visto che Ducati ha in pratica resettato il suo impegno in MotoGP dopo il biennio 'nero' con Valentino Rossi.

Il 23enne pilota di Vasto arriva in MotoGP con una dote formata da 3 terzi posti consecutivi nel Campionato Moto2 con 8 vittorie più altri 11 podi, ed i suoi test invernali sono stati caratterizzati da una costante crescita, culminata con l'incoraggiante sesto posto nel Day-3 di Jerez a 8 decimi dal miglior crono di Crutchlow (Yamaha Tech3). Queste le sue parole sul test di Jerez:

"Sono molto contento perché sono veloce: il primo giorno, sotto la pioggia, ho avuto un buon feeling con la moto, ed è stato lo stesso il secondo giorno, quando ho spinto molto, anche se poi all'ultimo giorno sono caduto con la moto che è andata distrutta. Nel complesso è andata molto bene perché nel terzo giorno sono anche stato il primo pilota Ducati. Questo è molto importante per me, perché voglio progredire passo per passo: è questo il mio obiettivo, quindi sono felice ".

Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013

Iannone arriva in Ducati dopo due stagioni in cui Rossi è riuscito a portare la Desmosedici sul podio in sole 3 occasioni su 35 gare (e zero per Hayden) e con la vittoria in MotoGP che a Borgo Panigale manca ormai sin dal 2010, ma questo non sembra preoccuparlo, come confermato a MCN:

"Per me adesso è un buon momento per arrivare [in Ducati]. Sono molto giovane, in Ducati stanno avvenendo alcuni cambiamenti molto importanti e tutti hanno una gran voglia di migliorare. Sono felice di essere in questo gruppo e con queste persone, e sono molto felice di far parte di questo progetto perché vogliono avere successo."

"Ho parlato con Valentino [Rossi], e per lui la mia decisione di venire in Ducati è stata giusta. E' arrivata Audi, e tutto il gruppo è più forte. A 23 anni ho ancora molto tempo davanti a me per migliorare, ma perché non migliorare insieme a Ducati? [Rossi] mi ha detto che la moto ha tre o quattro aspetti che non erano perfetti, ma tutti insieme comportano la perdita di un secondo. Ma adesso sappiamo quali sono i problemi."

Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013
Iannone - Ducati Pramac Racing - MotoGP 2013

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: