Ducati Hypermotard e Hypermotard SP 2013 in arrivo nei Ducati Store

Nasce la nuova generazione di Hypermotard di casa Ducati: le due nuove moto di Borgo Panigale, la Hypermotard, appunto, e la SP si propongono di offrire al pubblico le stesse prestazioni, esperienze e divertimento della generazione precedente, ma ovviamente in maniera migliorata.

Nuovissime in termini di componentistica, entrambi i nuovi modelli sono equipaggiati col motore di ultima generazione Ducati Testastretta 11° 821cc da 110 CV e da un nuovo telaio a traliccio rivisto che incorpora elementi della ciclistica al vertice della gamma. L'Hypermotard e Hypermotard SP mantengono un look essenziale da dirt-bike, a cui si abbina un’ergonomia completamente rinnovata ma che non rinuncia al confort del Ducati Safety Pack con ABS a 3 livelli, Ducati Traction Control a 8 livelli e Riding Mode integrati, collocando la nuova generazione Ducati all'assoluta avanguardia nel panorama internazionale.

Le due diverse versioni della moto non differiscono in potenza, infatti entrambe erogano al massimo 110cv (con tre diverse modalità di guida selezionabili) ma SP, la versione più estrema della famiglia, riprende tutte le caratteristiche tecniche dell’Hypermotard elevandole ulteriormente in modo da soddisfare i piloti più esperti ed esigenti che prediligono una guida orientata alle massime prestazioni, da vero supermotard. Infatti l'altezza da terra è stata portata a 210mm e con un esaltante angolo di piega che arriva a 47,5°, la versione più “cattiva” della famiglia un divertimento assoluto.

Rispetto alla versione "standard" la SP monta compenenti esclusivi come il parafango anteriore e le cartelle copri cinghie motore in fibra di carbonio, i coperchi teste in magnesio, la pompa radiale anteriore con leva regolabile in 5 diverse posizioni e la sella dedicata con speciale lavorazione superficiale per garantire la massima aderenza. L'utilizzo di questi materiali e componenti di altissima qualità contribuiscono ad un peso a secco totale di 171kg (4 in meno dell'Hypermotard), mentre l’assetto racing sottolineato dall’altezza sella pari a 890mm.

Le sospensioni anteriori dell'Hypermotard sono affidate a una forcella Kayaba a steli rovesciati da 43mm con corsa da 170mm, ingabbiata in una robusta base di sterzo a 2 viti in fusione di alluminio, con risers dotati di silentblock sui quali è fissato il manubrio, mentre la versione SP monta all’anteriore una forcella pressurizzata Marzocchi a steli rovesciati completamente regolabile con tecnologia derivata da quella che equipaggia la 1199 Panigale, con steli in alluminio (stesso materiale utilizzato per il manubrio) anodizzato che la rendono leggerissima e tecnologicamente avanzata: grazie ad una corsa di 185mm garantisce elevate prestazioni oltre ad una grande maneggevolezza.

Per quanto riguarda il posteriore la versione standard prevede invece un monoammortizzatore Sachs regolabile nel freno idraulico in estensione e precarico molla, fissato ad uno splendido forcellone monobraccio in alluminio, mentre nella versione SP è installato un mono ammortizzatore Öhlins completamente regolabile, con serbatoio “gas” integrato.

Entrambe le versioni montano pneumatici Pirelli: la Hypermotard Diablo Rosso II da 120/70 x 17 all'anteriore e 180/55 x 17 al posteriore, con cerchi a 10 razze in alluminio fuso con design ispirato a quelli della 1199 Panigale, mentre la SP è dotata di Diablo Supercorsa SP da 120/70 x 17 all'anteriore e 180/55 x 17 al posteriore con cerchi a tre razze Marchesini in alluminio forgiato con design che riprende la 1199 Panigale S, sempre per sottolineare il carattere racing del modello.

L'Hypermotard è disponibile nella colorazione rosso Ducati o dark stealth con telaio rosso e cerchi neri; la SP viene prodotta nella livrea Ducati Corse rossa, bianca e nera, con elementi in grigio e telaio a Traliccio rosso con cerchi finiti in nero e bordino perimetrale rosso. Il prezzo? A partire da 11.490 euro.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: