Honda CB1000R 2021: classe e muscoli

La poderosa naked nipponica si aggiorna per il 2021 con nuove funzionalità e una linea più tagliente, esaltata dalla conturbante versione 'Black Edition'

La prestante CB1000R è indubbiamente l'ammiraglia della gamma "Neo Sports Café" di Honda ed è certamente un peccato non poter ammirare "dal vivo" il suo corposo upgrade per il 2021, svelato virtualmente oggi dalla casa nipponica - insieme a numerose altre novità - a causa della soppressione (causa Covid) dei tradizionali saloni autunnali.

Oltre a un'estetica diversa, definita da linee slanciate che ne incrementano compattezza e aggressività, la "nuova" CB1000R presenta un propulsore aggiornato per soddisfare i requisiti dell'Euro-5 e un significativo ammodernamento del suo equipaggiamento, tra cui spiccano una strumentazione con display TFT a colori, connessione interattiva tramite il sistema Honda Smartphone Voice Control e l'attesa comparsa di una presa USB nel sottosella.

La rinnovata versione standard della maxi-naked, proposta nelle due colorazioni "Candy Chromosphere Red" e "Matt Beta Silver Metallic", sarà inoltre affiancata dalla minacciosa versione "Black Edition", caratterizzata da uno scabroso look "all-black" esaltato dalla verniciatura in "Deep Graphite Black" e dotata di mini-cupolino, cover monoposto e cambio Quickshifter.

I prezzi e la data di arrivo nelle concessionarie dell'Ala Dorata saranno definiti in un secondo momento, ma sarà comunque nostra premura comunicarveli quanto prima. Andiamo ora ad analizzarne più approfonditamente le caratteristiche, ricordandovi che la scheda tecnica è consultabile nella seconda pagina di questo post.

Honda CB1000R 2021 - Estetica

Le maggiori novità della nuova CB1000RR riguardano il suo impatto visivo, in linea con la filosofia "Neo Sports Café" del colosso giapponese che esalta il lato "heritage" strizzando comunque l'occhio al futuro. Il restyling è partito dalle linee dell'attuale modello (risalenti al 2018) per sfociare in un'estetica armoniosa ma comunque dotata di una chiara personalità.

Il faro anteriore è ora collocato a sbalzo ed è inclinato all’indietro, mentre i convogliatori del radiatore in alluminio sono molto più compatti e angolati in direzione di marcia, come lo sono i coperchi dell'airbox. Novità di rilievo sono certamente rappresentate dai nuovi cerchi a 21 razze e dalla finitura nera del propulsore, senza trascurare il telaietto reggisella in alluminio ora di colore chiaro ed il portatarga più piccolo.

La strumentazione prevede ora un display TFT a colori ad alta visibilità da 5", che offre 4 diversi layout di visualizzazione insieme a info "base" quali livello carburante, trip computer consumi, selezione del Riding Mode e spia Shift Up.

La nuova interfaccia integra anche l'Honda Smartphone Voice Control system (HSVC), che permette di sfruttare il proprio smartphone per gestire con la voce chiamate, messaggistica, musica e navigazione (sarà necessario disporre di un sistema interfono per il casco con connettività Bluetooth).

Honda CB1000R 2021 - Motore

Il propulsore 4-in-linea DOHC da 998 cc dell'attuale modello è stato modificato solo nelle impostazioni dell'iniezione elettronica PGM-FI, ottimizzate nell'ottica di un'erogazione più fluida oltre che dai canoni imposti per l'omologazione Euro-5. I valori di uscita sono 145 CV di potenza a 10.500 giri/min e 104 Nm di coppia a 8.250 giri/min, con zona rossa dagli 11.500 giri/min e limitatore a 12.000 giri/min.

Da segnalare anche l'introduzione di nuovi sensori LAF (Linear Air Flow), che sostituiscono sonde lambda presenti sul modello uscente per consentire una misurazione più accurata dei gas e ridurre le emissioni inquinanti. Per questo motore Honda dichiara un consumo medio di 17,1 km/l sul ciclo WMTC, decisamente un passo avanti rispetto ai 16,7 km/l del modello 2020.

In termini di elettronica, segnaliamo la presenza dei 3 Riding Modes preimpostati ("Standard", "Rain" e "Sport") e di uno completamente personalizzabile ("User"), che agiscono su 3 livelli di erogazione potenza (P), freno motore (EB) e controllo di trazione (T), quest'ultimo comunque disinseribile. Tutti i relativi comandi sono sul blocchetto sinistro.

Honda CB1000R 2021 - Ciclistica

L'attuale telaio con struttura monotrave superiore in acciaio scatolato e piastre laterali in alluminio per il forcellone mono-braccio rimane invariato, mantenendo così pressoché inalterata l'ergonomia della moto, con altezza sella di 830 mm e postura favorita dalla sagoma del serbatoio, che lascia ampio spazio alle ginocchia.

In termini di sospensioni abbiamo una forcella regolabile Showa SFF-BP (Separate Function Fork – Big Piston) con funzioni di smorzamento in un solo stelo e mono posteriore Showa regolabile. L'impianto frenante sfrutta invece due dischi flottanti di 310 mm morsi da pinze radiali a 4 pistoncini all'anteriore e un disco da 256 mm con pinza a 2 pistoncini dietro.

Il nuovo cerchio posteriore a sbalzo a 21 razze ha canale da 6.00” e monta un pneumatico 190/55 ZR17, mentre davanti c'è un tradizionale pneumatico 120/70 ZR17. Il dato del peso dichiarato da Honda è di 212 kg con il pieno di benzina, con una distribuzione anteriore/posteriore di 48,5%/51,5%.

Honda CB1000R 2021 - Accessori

La gamma di accessori originali Honda per la CB1000R include:

• Paraserbatoio
• Mini cupolino (di serie su Black Edition)
• Cover monoposto (di serie su Black Edition)
• Inserti parafango anteriore
• Sella pilota/passeggero in Alcantara
• Contrappesi manubrio
• Cover motore
• Griglia radiatore con logo
• Stickers ruote
• Manopole riscaldabili
• Cambio rapido Quickshifter (di serie su Black Edition)
• Base portabagagli
• Kit borsa codino
• Kit borsa serbatoio

  • shares
  • Mail