Honda VTR 1000 F Firestorm: la reinterpretazione di Kardesign

Kardesign reinterpreta una vecchia semicarenata di Honda: VTR 1000 F Firestorm. Mai troppo apprezzata dal pubblico, ma mezzo divertente e affascinante

Prodotta da Honda fra il 1997 e il 2007, la VTR 1000 F Firestorm non ha mai riscosso troppo successo, come tante bicilindriche di grossa cilindrata di quel periodo.

Oggi vediamo una reinterpretazione del designer Kardesign che, per fortuna nostra e di tutti gli appassionati, ama condividere i propri lavori sui suoi canali Social. Rispetto alla versione nata nel 1997, la VTR 1000 F elaborata da Kardesign, presenta un look più moderno, dettato dall'abbandono del datato faro singolo, per fare spazio al nuovo doppio faro con presa d'aria centrale, molto simile a quello adottato dalla nuova CBR1000RR-R Fireblade.

Ridisegnati anche serbatoio e codino, adesso più spigolosi, ma senza troppo stravolgerne lo stile. Rimangono i semimanubri rialzati, il telaio a doppia trave in alluminio, mentre sparisce il forcellone tradizionale. Al suo posto uno splendido monobraccio che lascia in bella mostra il cerchio, libero anche dagli ingombri dello scarico, adesso basso e corto. Non mancano, poi, le pinze ad attacco radiale e le forcelle a steli rovesciati.

Il propulsore rimane il bicilindrico a V che equipaggiava il modello reale della semicarenata di Honda: non sappiamo quale sia l'idea del designer, ma il vecchio V2 era un 996 cc da 110 cv a 9.000 giri/min 97 Nm di coppia massima, con cambio a sei marce, alimentato da due esagerati carburatori da 48 mm.

Era una moto leggera (192 kg a secco) e agile, grazie all'interasse contenuto, studiata per mangiare le curve, ma non ha mai riscosso molto successo. Forse perchè semicarenata, sempre a metà fra una sportiva e una naked, forse perchè il mondo dei motori non era pronto al bicilindrico da 1000 cc.

  • shares
  • Mail