Trentino, guerra alle moto rumorose: controlli con il fonometro da parte della Polizia

I controlli sono già cominciati nella provincia autonoma di Trento: l'intento non è solamente quello di bloccare le moto più rumorose, ma anche di scoprire se, effettivamente, la moto riporta altre modifiche illegali

Il Trentino come Austria e Svizzera: è guerra alle moto più rumorose che disturbano la quiete dei turisti e degli animali. Lo strumento in dotazione alla Polizia è il fonometro, capace di misurare i decibel emessi dallo scarico.

I controlli sono già cominciati nella provincia autonoma di Trento: l'intento non è solamente quello di bloccare le moto più rumorose, ma anche di scoprire se, effettivamente, la moto riporta altre modifiche illegali.

Grazie al fonometro, infatti, la polizia può misurare il suono emesso dallo scarico: se i decibel superano una certa soglia, quasi certamente la moto ha subito ulteriori modifiche.

A quanto riporta la testata trentina, Trentotoday, negli ultime settimane sono state tantissime le segnalazioni alla Polizia Locale. Così, al fine di garantire la serenità di turisti, residenti e animali della zona, le forze dell'ordine sono intervenute con controlli a tappeto, rivolti soprattutto alle moto.

  • shares
  • Mail