Nicky Hayden: "Rossi? Ancora veloce, titolo non impossibile"

L'americano sulla stagione in corso del Dottore: "E' veloce, spero che possa vincere il titolo. Ha avuto un pò di sfortuna finora."

hayden_suzuka_g-8-jpg.jpg
Che tra Nicky Hayden e Valentino Rossi ci sia sempre stata una forte stima reciproca non è una notizia. I due sono stati, nel corso delle loro carriere, prima compagni di squadra, poi diretti rivali per il titolo. Eppure, se per Valentino il rivale è sempre stato un "nemico" da sconfiggere anche mediaticamente, con Nicky non vi è mai stato alcuno screzio. Sarà che l'americano si è sempre fatto ben volere da parte di tutto il mondo delle due ruote, ma è indubbio come - anche quando nel 2006 si arrivò alla resa dei conti di Valencia - il rispetto e l'amicizia (semmai di amicizia si possa parlare tra piloti) c'è sempre stata.

In effetti Hayden entrò all'interno del glorioso team HRC nel lontano 2003 da campione AMA e astro nascente a stelle e strisce, e Rossi, all'epoca praticamente imbattibile con la RC212V, gli fece praticamente da chioccia.

Un rapporto di lavoro e collaborazione che perdurò anche quando l'italiano raggiunse Hayden in seno al team Ducati. Proprio li evidentemente il rapporto si strinse ancor di più, nonostante i risultati stentassero ad arrivare.

Yamaha's Italian motorcycle road racer Valentino Rossi plugs his ears as he sits in the pits prior the first training session of the Moto GP of the Grand Prix of Germany at the Sachsenring Circuit on July 15, 2016 in Hohenstein-Ernstthal, eastern Germany.  / AFP / Robert MICHAEL        (Photo credit should read ROBERT MICHAEL/AFP/Getty Images)

Ora che Hayden si è rifugiato nel Mondiale Superbike, si è potuto esprimere maggiormente su quelli che oggi sono ex compagni di ventura. Nicky ha infatti rilasciato un'intervista ad AS, quotidiano spagnolo, dove punta forte su Valentino Rossi, sottolineando come non abbia perso lo smalto e la velocità, e che il titolo ad oggi si è allontanato per pura sfortuna: "E' veloce, spero che possa vincere il titolo. Ha avuto un pò di sfortuna finora. Una sfortuna che di solito non lo ha colpito troppo in carriera".

Hayden però, come sempre, riesce ad essere pragmatico "Sarebbe sciocco dire che Marc ha il campionato nelle sue mani. Chiaro ha un bel vantaggio, ma manca tutta la seconda parte dell'anno e tutto può cambiare rapidamente. si tratta di una griglia di piloti molto forte e tutto può accadere. Basta guardare le ultime due gare. E' anche per questo che ci affascina la MotoGP".

Hayden dunque pensa ad un mondiale ancora incerto. E' pur vero che con un Marquez del genere - formato 2016 - le dinamiche sono ben differenti rispetto agli ultimi anni. Se infatti il Cabroncito ha imparato una lezione in questi anni, è stata quella della pazienza e dell'accontentarsi. Non a caso, nonostante una Honda in difficoltà ad inizio anno, lo spagnolo è stato praticamente perfetto in questo 2016, accontentandosi quando poteva e sfruttando le occasioni favorevoli. Una costanza che sia Rossi che Lorenzo non hanno avuto. Il tutto in attesa del prossimo gran premio d'Austria.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail