MotoGP: respinto il ricorso di Valentino Rossi

Mentre sale l'attesa per il round conclusivo del Motomondiale a Valencia, il verdetto di Losanna condanna Rossi a partire per ultimo

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 17:  Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP prepares to head out onto the track from pit lane during free practice for the 2015 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 17, 2015 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Cameron Spencer/Getty Images)

E' stata diramata da poco la decisione ufficiale e definitiva: il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna ha respinto il ricorso presentato da Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) per la sospendere o la riduzione della sanzione di 3 punti sulla licenza piloti, ricevuta dopo il contestato GP della Malesia per il contatto in pista con Marc Marquez (Honda Repsol).

Il 9-volte-Campione-del-Mondo sarà dunque costretto a partire dal fondo dello schieramento di partenza nel Gran Premio di Valencia di questa domenica (clicca qui per orari e copertura TV del weekend), nel quale partirà con 7 punti di vantaggio in classifica sul compagno di colori Jorge Lorenzo.

KUALA LUMPUR, MALAYSIA - OCTOBER 25:  Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP prepares to start on the grid during the MotoGP race during the MotoGP Of Malaysia at Sepang Circuit on October 25, 2015 in Kuala Lumpur, Malaysia.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Il comunicato ufficiale con cui il TAS ha divulgato la sua decisione recita quanto segue:

La domanda di sospensione della pena è stata depositata presso il TAS il 29 Ottobre 2015 da Valentino Rossi insieme all'appello contro la decisione degli stewards della FIM per l'annullamento o quanto meno la riduzione della penalità di 3 punti.
Il giudice arbitro del TAS, nominato in comune accordo con le parti (Prof. Ulrich Haas / Germania), ha sentito ieri i rappresentanti del Sig.Rossi e della FIM presso l'ufficio del TAS di Losanna, al fine di pronunciarsi esclusivamente sulla richiesta urgente di una sospensione della pena per stabilire se Valentino Rossi dovesse o meno partire dall'ultima posizione della griglia nel GP di Valencia. Il giudice arbitro del TAS ha rilevato la mancanza delle condizioni per concedere la sospensione, il che significa che la sanzione imposta dalla FIM dovrà essere inflitta nel prossimo GP di Valencia.

Il TAS in pratica ha rigettato l'istanza di Rossi sulla sospensione della pena per il round di Valencia, ma ha precisato che, in merito alla penalizzazione dei 3 punti, "la procedura di arbitrato è ancora in corso e una decisione finale sarà presa più avanti".

Questo potrebbe voler dire che un'eventuale nuova decisione sarà 'scontata' da Rossi nel prossimo campionato, anche se una simile evenienza potrebbe dare il via ad ulteriori contenziosi post-campionato che potrebbero far diventare il titolo 2015 sub-judice a tempo indefinito.

MotoGP: oggi il verdetto del TAS su Valentino Rossi

RIO HONDO, ARGENTINA - APRIL 16:  Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP speaks during the press conference pre-event during the MotoGp of Argentina Previews  at  on April 16, 2015 in Rio Hondo, Argentina.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Ormai a Valencia è tutto pronto o quasi per il round conclusivo del Motomondiale 2015 di questo weekend, ma per capire con sicurezza quale sarà lo scenario iniziale del Gran finale della MotoGP manca un ultimo, importante tassello.

Dopo gli ormai arci-noti fatti del GP della Malesia, Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) ha infatti presentato ricorso al TAS di Losanna contro la penalizzazione inflittagli dalla Direzione Gara a Sepang, che salvo 'ribaltamenti' lo vedrà partire dall'ultima fila dello schieramento nella gara di domenica. E se ciò dovesse accadere, la situazione sarebbe naturalmente molto diversa.

Italy's biker Valentino Rossi rides his Yamaha during the MotoGP free practice of the Argentina Grand Prix at Termas de Rio Hondo circuit, in Santiago del Estero, Argentina on April 17, 2015. AFP PHOTO / Juan Mabromata        (Photo credit should read JUAN MABROMATA/AFP/Getty Images)

Il tanto atteso verdetto del Tribunale Arbitrale dello Sport è atteso per questo pomeriggio, alla vigilia della prima giornata di prove libere per il GP della Comunitat Valenciana, e tutto il paddock del circuito Ricardo Tormo è ovviamente in fervente attesa di un pronunciamento che, nella peggiore delle ipotesi, potrebbe anche 'decidere di non decidere', post-ponendo la decisione a dopo il GP e, in definitiva, lasciando l'attribuzione del titolo MotoGP 2015 in mano ai burocrati.

Comunque vadano le cose, per diversi motivi, il GP di Valencia di questo fine settimana sarà tutt'altro che una gara 'normale', con il mondo intero che sarà lì a guardare come si risolverà un contenzioso che, con le sue ripercussioni, monopolizza i media da una decina di giorni. Inutile negare che anche noi, naturalmente, stiamo attendendo la decisione del TAS che pubblicheremo su Motoblog il prima possibile.

Italy's biker Valentino Rossi on Yamaha celebrates after winning the Argentina Grand Prix at Termas de Rio Hondo circuit, in Santiago del Estero, Argentina on April 19, 2015. Rossi survived a late battle with defending world champion Marc Marquez, who crashed with two laps to go, before the Italian icon went on to win a dramatic Grand Prix of Argentina on Sunday.  AFP PHOTO / JUAN MABROMATA        (Photo credit should read JUAN MABROMATA/AFP/Getty Images)


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 463 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO