MotoGP 2016: Aspar cerca i piloti per le sue RC213V

Il prossimo anno la formazione spagnola avrà due Honda con cambio seamless, ma la line-up piloti è ancora da decidere

Nel 2016, con l'introduzione dei nuovi regolamenti e -soprattutto - la cosiddetta 'elettronica condivisa', la classe 'Open' scomparirà dalla griglia della MotoGP, e diverse squadre non-factory che stanno quindi cercando di assicurarsi le moto migliori per la prossima stagione.

Tra le prime scuderie a mettere a segno un accordo in questo senso c'è il team spagnolo Aspar di Jorge Martinez, che secondo gli ultimi rumors riceverà le Honda RC213V 2015 del team ufficiale Honda Respol - con tanto di cambio seamless - e potrà farle scendere in pista già per il test post-gara di Valencia, sede dell'ultimo round dell'anno.

aspar-motogp-2015-8.jpg

Anche se resta tutto da vedere l'effettivo 'grado di parentela' delle moto che riceverà Aspar con quelle attualmente cavalcate dal Campione del Mondo Marc Marquez e da Dani Pedrosa (che in realtà, nelle ultime gare, ha recuperato diversi elementi della ciclistica 2014), questa novità ha inevitabilmente fatto tornare Aspar tra i team più 'appetibili' per la prossima stagione.

Quest'anno il team Aspar schiera in MotoGP l'ex-iridato americano Nicky Hayden, arrivato nel 2014 direttamente dal Ducati Team, e l'irlandese Eugene Laverty, arrivato a inizio 2015 dal Mondiale SBK. Con la Honda RC213V-RS, moto 'Open' di quest'anno del colosso giapponese, i due hanno fin qui raccolto rispettivamente la miseria di 7 e 8 punti. Risultati flebili anche per il rookie Jack Miller (LCR Honda) e per il team Cardion AB di Karel Abraham, che corrono con la stessa moto.

team aspar motogp laverty

La situazione per quanto riguarda la line-up piloti 2016 resta invece piuttosto fluida: Scott Redding, Tito Rabat, Johann Zarco e Sam Lowes sono i nomi che sono stati inizialmente accostati al team iberico, ma per tutti e quattro ci sarebbero delle difficoltà. Redding sembrerebbe infatti in procinto di passare a Pramac Racing, con Rabat che andrebbe a sostituirlo nel team Marc VDS Racing. L'inglese Sam Lowes sarebbe invece vicino a un accordo con Aprilia Racing, mentre il capo-classifica della Middle Class Zarco sarebbe in procinto di rinnovare con Motorsport Ajo per un altro anno in Moto2.

Il 20enne australiano Jack Miller, messo direttamente sotto contratto da HRC, potrebbe essere un'opzione nel caso LCR decidesse di non schierare una seconda moto, così come lo potrebbe essere Stefan Bradl se il tedesco non dovesse trovare l'accordo con Aprilia per il 2016. I francesi Mike Di Meglio e Loris Baz sarebbero al momento altre valide candidature, ma non le effettive 'prime scelte' di Martinez.

aspar-motogp-2015-23.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 490 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail