Acquisizione Audi - Ducati: ok dell'Unione Europea

Scritto da: -

Che AUDI stesse finalizzando l’acquisto di Ducati è una notizia risaputa e ampiamente pubblicizzata dalla stampa internazionale. Solo da pochi giorni però è arrivato anche l’ok definitivo da parte della Commissione Europea. Si tratta della seconda cessione di Ducati nell’arco di sei anni, infatti nel 2006 Texas Pacific Group decise di lasciare Borgo Panigale e gli subentrò Investindustrial di Andrea Bonomi.

Oggi, invece, è il turno di Ferdinand Piëch, patron del Gruppo Volkswagen, che può finalmente coronare uno dei suoi obiettivi più ambiziosi ed entrare da protagonista nel mercato delle due ruote. Un’operazione da circa 850 milioni di euro (inclusi i 200 di debiti di Ducati): questa la cifra sborsata dal Gruppo di Wolfsburg per acquisire il 100% della società e diventare così proprietaria di non solo di una delle aziende più importanti del settore, ma di uno tra i brand più rappresentativi del Made in Italy.

Il 3 luglio scorso l’Unione Europea ha abbattuto anche l’ultimo paletto burocratico: l’acquisizione di Ducati da parte di AUDI non ha “controindicazioni” legali e quindi ormai è fatta. Questa la traduzione della delibera dell’UE: “Dopo un’attento esame della notifica, la Commissione Europea ha concluso che questa operazione non è in contrasto con la Merger Regulation (che vigila sulle fusioni tra aziende, ndr)… Per questa ragione la Commissione Europea ha deciso di non opporsi alla suddetta operazione e di dichiararla compatibile con il mercato interno e con gli Accordi dell’EEA. Questa decisione è stata presa in applicazione dell’Articolo 6(1)(b) della Merger Regulation

Nessuna irregolarità quindi nei confronti della concorrenza e via libera per i tedeschi di diventare i proprietari di Ducati, azienda nata nel 1926, con 1100 dipendenti, 42000 unità vendute nel 2011, corrispondenti all’11% del mercato internazionale. E siccome l’appetito vien mangiando, pare che Volkswagen stia corteggiando il Gruppo Fiat per acquisire anche l’Alfa Romeo. Difficile fare previsioni, certo è che i tedeschi, quando acquistarono Lamborghini risollevarono dalla polvere uno dei brand più prestigiosi del mondo dell’auto. Ma è anche vero che le Rosse di polvere sulle carene ne hanno ben poca… Che ne pensate?

Vota l'articolo:
3.85 su 5.00 basato su 33 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell'Unione Europea

    Posted by: stellanigra

    Perchè, qualcuno aveva dei dubbi? Quale sarà il prossimo pezzo da novanta del Made in Italy che verrà comprato da (svenduto a) gruppi esteri? Si accettano scommesse!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell'Unione Europea

    Posted by: Vulkano

    che quando impareremo a fare i nostri interessi sarà comunque troppo tardi… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell'Unione Europea

    Posted by: mojito_si

    A me è dispiaciuto che la Ducati sia passata in mani straniere, però vorrei aggiungere che l'Audi ha lavorato bene con la Lamborghini, lasciando tra l'altro fabbrica e posti di lavoro in Italia. La Fiat invece ogni anno chiude uno stabilimento in Italia per aprirne uno nuovo all'estero. Non so voi, ma di questi tempi preferisco Audi a Fiat. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell'Unione Europea

    Posted by: ash81

    <i>"Acquisizione Audi - Ducati: l'Unione Europea da la sua benedizione"</i> Dà in quanto verbo va con l'accento, per fortuna che è un blog e non un quotidiano, se no vi rimanderei a scuola. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: niculasch

    @1 guarda sinceramente neanche a me la cosa entusiasma, anzi quando si sentono certe notizie, di gloriosi marchi italiani in mano a società estere provo un gran rammarico, ma non tanto nei confronti dell'acquirente straniero, quanto in quelli dei proprietari italiani, non in grado di sfruttare, o meglio far fruttare il marchio come merita, c'è solo da ammettere un "mea culpa" in questi casi. c'è poi a mio avviso un lato positivo della medaglia, ovvero la possibilità di vedere risbocciare alcuni marchi in forte difficoltà pur mantenendo una forte impronta italiana, grazie al cielo, non si cambiano nomi, o sedi produttive che sono ormai storia! vedi lambo, che non nego si sia un filino imborghesita, ma a vantaggio di un appeal enorme. rispondendo alla tua "scommessa" la prossima potrebbe essere alfa romeo, marchio nel dimenticatoio da troppi anni oramai e spero che possa rivedere la luce di decenni fatti da gloriose vittorie e auto fantastiche. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: JackRecami

    Svenduta??? A quanto pare nel 2006 la comprarono indebitata marcia a 1€ accollandosi i debiti Ora ne vale 850 di milioni l'operazione, 650 di capitalizzazione pura Se l'algebra non è un'opinione hanno fatto una PACCATA MOLESTA di quattrini. Diamo fiducia ai tedeschi,vediamo Bmw che combina con Husky…perennemente indebitata e ormai fuori dai giochi commerciali,tant'è che vendono con 2500 di sconto sul nuovo. Forza Ducati,forza Italia Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: JackRecami

    Svenduta??? A quanto pare nel 2006 la comprarono indebitata marcia a 1€ accollandosi i debiti Ora ne vale 850 di milioni l'operazione, 650 di capitalizzazione pura Se l'algebra non è un'opinione hanno fatto una PACCATA MOLESTA di quattrini. Diamo fiducia ai tedeschi,vediamo Bmw che combina con Husky…perennemente indebitata e ormai fuori dai giochi commerciali,tant'è che vendono con 2500 di sconto sul nuovo. Forza Ducati,forza Italia Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: turbofrancy31

    se Audi costruisse una nuova fabbrica a Milano e facesse costruire lì le nuove Alfa Romeo sarei fortemente favorevole . berline e coupè potenti con V6 e TP , magari!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: signo17

    Magari si prendessero anche l'Alfa. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: ivo_1

    visti i "geniali" imprenditori italiani, preferisco i tedeschi!!! i nostri giornali ci presentano epopee industriali ed imprenditoriali che poco hanno a che vedere con la realtà… da qui nascono certi miti. alla fine, per ducati, è stata la scelta migliore. pare ristruttureranno lo stabilimento storico. avrebbero dovuto ampliare nella zona di bologna( forse nuovi posti?) . spero e credo che non licenzieranno nessuno. non è bello che un mito italiano vada fuori. ma il mito si deve scontrare con la realtà italiana… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: Fz1_Matty

    Ragazzi purtroppo la questione è una… I tedeschi, che sia Audi o VW, ci sono molto avanti. E anche se ovviamente dispiace a tutti, che un gruppo dopo l'altro stiano finendo nelle mani dei crucchi, bisogna anche considerarla come una delle poche e uniche fonti di salvezza ( paradossalmente ) del made in italy. Anche se ora proprietà della volkswagen, la Lambo all'estero è ancora riconosciuta come auto italiana… quindi insomma da un certo punto di vista l'arrivo dei tedeschi è stata una vera e propria ancora di salvezza. Inoltre va sottolineato ciò che ha scritto mojito… Audi e Fiat attuano 2 politiche completamente diverse, e sembrerà assurdo, ma è l'audi a comportarsi pro italia piuttosto che quelle mer*e della fiat. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: mh

    #5, Ducati non era più Italiana da tempo. Prima un fondo di investimenti americano e poi uno lussemburghese che di italiano ha solo il nome di chi lo controlla. Molto meglio di proprietà di un gruppo industriale che non fa di certo della finanza la sua forza. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: mh

    mi correggo … Investindustrial ha sede a londra Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by:

    Diciamo che Ducati ha già fatto voli pindarici all'estero per via di azionisti di maggioranza. I tedeschi sono più attenti al "made in Italy" ed al "family Feeling" di quanto lo siamo noi italiani e le nostre cordate di industriali. PEr cui nonostante spiaccia spero che Mojito Si abbia ragione! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by:

    @12 Finalmente qualcuno che la dice giusta: il problema non è se il marchio va a stranieri o resti italiano è che chi lo prende in mano faccia un investimento industriale e non finanziario. Anche l'Olivetti in passato (quando è entrata in crisi) faceva molto finanza e poca industria…E' quello il vero male Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by:

    Ducati altro che rossa partigiana, nera svasticona Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by:

    Speriamo solo ke diano anke una svolta nella progettazione di nuove moto decisamente più guidabili, sopratutto x il motogp ke x ora non c'è trippa per gatti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: Jon97

    ovviamente avrei preferito una Ducati di proprietà italiana, cmq non vedo male una proprietà straniera a patto che: 1) non venga alterata l'identità ducati 2) non vi sia troppa intromissione da parte dei "cervelli" crucchi, se non per quel che riguarda la questione economico-contabile-amministrativa 3) la produzione rimanga a borgo panigale Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: Fz1_Matty

    #17 Fidati che con l'acquisizione di Ducati da parte dei tedeschi, la prima cosa che vedrai uscire dagli stabilimenti ducati, sarà un bello scooterone da 850cc con la scritta ” DESMO ” buttata lì giusto per ingolosire l'acquirente- boccalone medio. Ovviamente il tutto a 15.000 euro ( uè è desmo eh ! ). Ho precedentemente incensato il passaggio di Ducati in mano ai crucchi, e rinnovo il mio benestare diciamo… ma si andrà comunque incontro a qualche questione negativa, ovviamente avendo ogni passaggio di proprietà i suoi pro e contro… e a parer mio la prima sarà proprio lo sputer. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: margalus

    D'accordissimo con #3 Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: quiet

    SE ALL’INVIO DEL COMMENTO VI DA UNA PAGINA BIANCA BASTA TORNARE INDIETRO DI UNA PAGINA (USATE LA FRECCIA IN ALTO A SINISTRA O, COME DICE JIGEN, IL TASTO BACK CHE STA SOPRA INVIO). FATTO QUESTO RICARICATE LA PAGINA COL PULSANTE CHE SI TROVA A DESTRA DELLA BARRA DELL’ INDIRIZZO HTTP E IL VOSTRO COMMENTO SARA’ STATO INSERITO, SENZA BISOGNO DI RIPETERLO. Scusate il maiuscolo, ma volevo si leggesse…. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Acquisizione Audi - Ducati: ok dell&#039;Unione Europea

    Posted by: itsme

    E anche se la Ducati producesse lo sputer che male ci sarebbe? La BMW fa moto coi controca22i e ha cominciato a vendere anche scooter di qualità. Io penso che verrebbe fuori un bel lavoro. Certo io personalmente non so se me lo comprerei (se poi costasse 15k sarebbe fuori discussione) ma di certo c'è un sacco di gente che apprezza il marchio e non vedrebbe l'ora di avere una Ducati che non sia il solito pompone da sparo. Mi piacerebbe che la ducati sviluppasse qualche architettura di motore diversa dall'eterno 2 cilindri a 90°…. La storia ha il suo peso ma cambiare ogni tanto no? Poi nel futuro ormai non troppo remoto ci sono anche i mezzi a propulsione elettrica. Di certo l'Audi è un bene per la Ducati.. Potrebbe aprirle la strada del futuro e anche far lavorare un bel po' di italiani che di questi tempi va molto bene. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Motoblog.it fa parte del Canale Blogo Motori ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.