Ducati Monster Diesel

Scritto da: -

Ducati Monster Diesel

Dalla collaborazione tra Ducati e Diesel è nato il Monster Diesel, basato sul Monster 1100 Evo. Il progetto è stato realizzato con la diretta collaborazione tra Renzo Rosso, fondatore del marchio Diesel, e il Ducati Design Centre. Una linea guida precisa che ha orientato i progettisti verso questo originale tema di ispirazione militare. Esaltata dallo speciale trattamento nero del telaio a traliccio Ducati, dei cerchi, dei carter motore, dello scarico e della forcella, l’esclusiva livrea verde opaco “Diesel Brave Green matte”, esaltata dal giallo shocking delle pinze freni anteriori, richiama il colore dei mezzi militari.

Diesel ha firmato la moto con l’etichetta della sua linea Denim cucita sul rivestimento in pelle della sella, oltre all’inconfondibile logo del “Moicano” inciso al laser sulle nuove prese d’aria in alluminio che completano il serbatoio. La creazione del Monster Diesel viene celebrata anche con una specifica linea di abbigliamento che sarà disponibile a partire da metà Aprile nei Diesel store, nel Diesel online store e presso una selezione dei migliori concessionari Ducati.

Il cuore del Monster Diesel è il top di gamma della famiglia Monster nella versione 1100EVO Desmodue che può contare su di una erogazione di potenza da 100 CV e un impianto di scarico ridisegnato che esalta ancora di più le linee del codone. A questo si aggiungono un’ergonomia rinnovata che assicura comfort di guida, le sospensioni anteriori Marzocchi e il Ducati Safety Pack (DSP), che comprende l’ABS e l’ultima versione del Ducati Traction Control (DTC) a quattro livelli. Dati tecnici completi che trovate dopo il salto.

Ducati Monster Diesel
Abbigliamento Ducati Monster Diesel

Ducati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster Diesel

Il Monster Diesel si caratterizza per il nuovo impianto di scarico che è stato completamente ridisegnato caratterizzato dai due
silenziatori sovrapposti - studiati appositamente per massimizzare ed ottimizzare la potenza - e posizionati in basso sul lato destro della moto. Scelta tecnica che permette di conferire al codone un aspetto estremamente dinamico ed essenziale. Anche il Monster Diesel, segue la filosofia progettuale e costruttiva applicata da Ducati a tutti i modelli Monster che permette di dar vita a moto autentiche, compatte e performanti. Flosofia che ha contribuito concretamente alla creazione del modello Monster Diesel che, con il suo peso a secco di 169kg, rappresenta la moto più leggera e compatta della categoria.

Elementi distintivi Monster Diesel

Nuovi Componenti
• Cover Strumentazione
• Para-calore scarichi
• Sella
• Cover sella passeggero

Componenti nella colorazione verde opaco “Diesel Brave Green matte”
• Cover serbatoio
• Cover sella passeggero

Componenti nella colorazione nera
• Manubrio e risers manubrio
• Supporto faro
• Foderi forcella
• Parafango anteriore
• Piastre porta-pedane e pedane passeggero
• Telaio
• Cover motore (cover alternatore e frizione)
• Scarico laterale

Altri elementi
• Prese d’aria in alluminio con logo del “Moicano” Diesel
• Pinze freno in un’inedita colorazione gialla
• Targhetta personalizzabile fissata al coprisella passeggero con numerazione progressiva della moto

Ducati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster Diesel

Ducati Safety Pack (DSP)

Il Monster 1100EVO ha introdotto per la prima volta il nuovo Ducati Safety Pack (DSP), ideato per ottimizzare il controllo del mezzo e il livello di sicurezza nella guida. Il DSP comprende l’affidabile sistema frenante ABS Brembo-Bosch e il nuovissimo Ducati Traction Control (DTC) a quattro livelli, rivisto per migliorare ulteriormente la fruibilità del mezzo. Entrambi i sistemi fanno ora parte della dotazione di serie del Monster Diesel e si completano reciprocamente per fornire il massimo contributo ai fini della sicurezza.

Il sistema, accessibile dal blocchetto elettronico posto a sinistra e visualizzato sulla strumentazione digitale, consente di scegliere tra quattro livelli programmati per offrire un valore di interazione crescente (da uno a quattro) in base alle caratteristiche di guida del pilota. Se il livello quattro aiuta ad acquisire sicurezza attivandosi al minimo slittamento della ruota posteriore con un elevato grado di intervento, il livello uno, riservato a piloti esperti e di estrazione sportiva, è caratterizzato da una maggior tolleranza e da un intervento minimo.

Il sistema ABS Brembo-Bosch messo a punto da Ducati, insieme alla componentistica di altissima qualità dell’impianto frenante, contribuisce a garantire prestazioni superiori e massima controllabilità. Concepito per impedire il bloccaggio dei freni nelle frenate estreme e in condizioni di scarso grip, costituisce la versione di ABS più evoluta e sofisticata disponibile nel campo motociclistico. Se la differenza tra le due velocità scende sotto i limiti di sicurezza, la centralina interviene esclusivamente sulla pinza che in quel momento sta ricevendo una pressione troppo elevata. L’immediato calo di pressione nel singolo circuito, attuato con una serie di valvole, allontana così il potenziale rischio di bloccaggio e la pressione torna a essere distribuita in misura completa, con la chiusura della valvola di sfogo, quando il rapporto sotto esame torna su valori di sicurezza.

Ducati Monster DieselDucati Monster DieselDucati Monster Diesel

Strumentazione Monster Diesel

La strumentazione del Monster Diesel pulita ed essenziale, si caratterizza per una cover dedicata che riprende lo stesso design che connota la cover dei silenziatori laterali. Il display interamente digitale, permette di avere sempre sotto controllo i dati principali del mezzo. Grazie al commutatore sinistro, e’ possibile visualizzare sul cruscotto molte altre informazioni senza che il pilota debba staccare le mani dal manubrio. Numerose sono le informazioni disponibili al minimo tocco delle dita e includono avvisi di manutenzione, temperatura dell’olio, temperatura dell’aria, contachilometri, tempo sul giro, spia riserva
carburante, avviso di bassa pressione dell’olio, frecce, segnale fuorigiri, folle, immobilizer, ABS attivo/disattivo (nelle versioni ABS), livello DTC. L’intera famiglia Monster è predisposta inoltre anche per il DDA (Ducati Data Analyser), ovvero il sistema di acquisizione dati disponibile come accessorio Ducati Performance.

Desmodue 1100 Evoluzione

Il leggerissimo Bicilindrico a L rappresenta il vertice dell’evoluzione ultratrentennale dei motori Desmo raffreddati ad aria. La sua generosa erogazione di coppia ha entusiasmato i motociclisti di tutto il mondo. La sua più recente evoluzione, associata alla grande capacità dell’airbox del Monster e alla nuova configurazione dello scarico, fissa un nuovo punto di riferimento per la gamma di motori a due valvole Ducati quale primo propulsore, di questa tipologia, in grado di raggiungere i 100 CV.

Il motore Desmodue Evoluzione da 1100cc utilizza alesaggio e corsa invariati da 98×71,5mm, ma le tante migliorie apportate hanno consentito di incrementare la potenza portandola a 100CV (73.5kW) a 7500giri/min con 10,5kgm (76lb-ft) di coppia a 6000giri/min, esaltando l’erogazione lungo l’intero arco, dai bassi regimi dei percorsi cittadini fino alle entusiasmanti prestazioni extraurbane, fino ad attivare il limitatore dei giri.

Gli incrementi di potenza sono il risultato non soltanto del nuovo gruppo albero motore alleggerito, ma anche dell’evoluzione della parte termica del motore Desmodue. Nella testa è stata migliorata l’efficienza di raffreddamento mediante la riprogettazione del circuito dell’olio, e inoltre, sono presenti condotti di aspirazione ridisegnati per ottimizzare i coefficienti di efflusso e una camera di combustione con conformazione modificata per ottimizzare il rendimento del motore. Quest’efficienza di combustione superiore è il risultato di un rapporto di compressione più elevato (portato da 10.7 a 11.3:1) e del passaggio all’accensione ad una singola candela per cilindro, ora gestita dall’elettronica di controllo motore Siemens ad alta velocità.

Per fornire un’alimentazione adeguata al rapporto di compressione maggiorato massimizzando il rendimento volumetrico, le curve di alzata valvole sono state incrementate del 5% in alimentazione e del 4% allo scarico, grazie all’esclusivo sistema Desmodromico Ducati nel quale la chiusura delle valvole viene comandata meccanicamente. Ai regimi più elevati, le valvole non riuscirebbero a seguire i profili di chiusura spinti delle camme se si affidassero ad una comune molla: nel sistema Desmo, invece, la valvola viene chiusa meccanicamente con precisione pari a quella della fase di apertura, consentendo profili delle camme più spinti e fasature ‘estreme’. Questo sistema viene utilizzato per tutti i motori Ducati, compresi quelli montati sulle Superbike e Desmosedici MotoGP, vittoriose sulle piste di tutto il mondo.

Il Monster Diesel utilizza una nuova frizione antisaltellamento appositamente progettata in versione a bagno d’olio per i motori di cilindrata superiore. La frizione a bagno d’olio associa la funzione antisaltellamento ad un ridottissimo sforzo alla leva. Grazie a un sistema ad asservimento progressivo, viene incrementato il coefficiente di attrito dei dischi della frizione, con una conseguente riduzione di carico delle molle spingidisco. Il risultato è una maggiore sensibilità al manubrio, che garantisce un ottimo comfort anche in caso di frequenti cambi di marcia, nel traffico cittadino o sulle lunghe percorrenze.

Quando la coppia alla ruota ha un’azione contraria, lo stesso meccanismo riduce la pressione sui dischi della frizione, consentendole di lavorare in modalità antisaltellamento, che contrasta la destabilizzazione del retrotreno durante le scalate aggressive offrendo il vantaggio supplementare di un’ottima modulabilità in staccata. Il meccanismo parastrappi elimina i contraccolpi dovuti alle importanti variazioni di coppia durante la marcia ‘stop and go’ tipica del traffico cittadino. Nel Monser Diesel, i coperchi della frizione e dell’alternatore si caratterizzano per un’inedita colorazione nera.

Scarichi EVO

Rifiniti in nero nella versione Diesel con cover para-calore rivisto in stile militare, la nuova generazione Ducati di sistema di scarico conferisce al codone del Monster un aspetto dinamico ed essenziale, migliorando al tempo stesso il comfort e la sicurezza del passeggero. L’impianto di scarico è stato riprogettato con un ‘giro’ di tipo 2-1-2 completamente ridisegnato per massimizzare la potenza e migliorare l’efficienza di erogazione. Il sistema è equipaggiato con due sonde Lambda per gestire in modo autonomo e ottimale l’alimentazione di ogni singolo cilindro.

Gli eleganti doppi silenziatori sovrapposti sono dotati di catalizzatori per garantirne la conformità con la normativa Euro 3, mentre la valvola di regolazione controllata elettronicamente ottimizza la pressione di scarico in tutto il campo di utilizzo.
Ciclistica Monster L’eccezionale maneggevolezza del Monster Diesel, con il suo peso a secco di 169kg, rappresenta la moto più leggera e compatta della categoria, unita all’energica coppia da 10,5kgm (75.9lb-ft) del motore Desmo, garantiscono divertimento e piacere di guida allo stato puro.

Il telaio a Traliccio in tubi d’acciaio e il telaietto posteriore in alluminio danno forma, allo splendido scheletro del Monster. L’angolo di sterzo è garantito da un’ampiezza complessiva di 64 gradi che consentono una maggior corsa del manubrio, particolarmente utile nelle manovre da fermo. Il telaio a Traliccio, sviluppato con il contributo di Ducati Corse, ha lo stesso diametro e spessore dei tubi del modello 1198 SP. Il rinnovato telaietto posteriore in alluminio garantisce continuità visiva rispetto al forcellone monobraccio e alle piastre porta pedana in alluminio rifinite in nero, ora separate per pilota e
passeggero.

Le piastre portapedana sono state ridisegnate per consentirne il fissaggio diretto al telaietto posteriore, predisposto anche per le comode maniglie passeggero disponibili come kit Ducati Performance. Le nuove pedane e il kit maniglie assicurano un comfort ancora superiore per il passeggero, migliorando ulteriormente l’estetica del modello Monster. La sospensione anteriore anch’essa rivista nella colorazione nera, è affidata ad una nuova forcella Marzocchi da 43mm completamente regolabile, mentre la sospensione posteriore progressiva prevede un monoammortizzatore Sachs con regolazione del precarico molla ed estensione, per rispondere in maniera impeccabile ai vari carichi e stili di guida.

Poiché l’ammortizzatore è fortemente inclinato, la sua compressione ha un andamento non lineare rispetto all’oscillazione del forcellone, rendendo progressiva la sospensione posteriore. I vantaggi sono una miglior accessibilità alle regolazioni del precarico molla e dell’idraulica in estensione, oltre alla riduzione di peso derivante dall’assenza del bilanciere e del puntone. Il forcellone monobraccio, splendidamente scolpito, conferisce al Monster uno stile grintoso e un’elevata rigidezza, permettendo una tenuta di strada eccellente e una sensibile riduzione di peso. Il forcellone è fuso in conchiglia in modo da garantire il raggiungimento delle migliori caratteristiche meccaniche, contenendo il peso finale per incrementare ulteriormente la maneggevolezza.

I nuovissimi cerchi in lega d’alluminio a 10 razze, eleganti e leggeri, riducono le masse non sospese contribuendo all’incremento di agilità. La moto è equipaggiata con pneumatici Pirelli Diablo Rosso II da 120/70ZR all’anteriore e da 180/55ZR al posteriore. Il risultato è uno sterzo leggero, affidabile e sincero nelle risposte a tutte le velocità, tale da conferire al veicolo una straordinaria stabilità. Per arricchire ulteriormente la dotazione sportiva del veicolo, il manubrio è in alluminio a sezione variabile e, solo per questa Special Edition, realizzato nella colorazione nera. La potenza del Monster Diesel si affida ad un impianto frenante al vertice della categoria, che offre prestazioni precise e controllabili, all’insegna dell’eccellenza.

Il sistema Brembo comprende pompe radiali con leve regolabili ad alimentare pinze in un’inedita colorazione gialla ad attacco
radiale a quattro pistoncini, che lavorano su doppi dischi da 320mm. Il freno posteriore prevede invece una pinza a due pistoncini con disco da 245mm. Il sistema ABS, in quanto parte integrante del nuovo Ducati Safety Pack, è compreso nella dotazione standard del Monster Diesel.

Abbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster DieselAbbigliamento Ducati Monster Diesel

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 563 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: Andrea_990

    Monster Diesel…. ah, ah, ah…. per un attimo ci ho sperato davvero :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: lepeppe

    brutto colore…chissà quanto costerà sta cosa per fighetti!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: pampuriati

    Anche NO! Grazie lo stesso. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: the_emperor

    peccato lo volevo mimetico come la ferrari di lapo <a href='http://www.ilgiornale.it/cronache/lapo_fa_sbruffonesul_ferrari_maculatoe_finisce_senza_benzina/12-03-2012/articolo-id=576951-page=0-comments=1' rel='nofollow'>http://www.ilgiornale.it/cronache/lapo_fa_sbruffonesul_ferrari_maculatoe_finisce_senza_benzina/12-03-2012/articolo-id=576951-page=0-comments=1</a> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: maccell

    A gasolio? non sarebbe stato male! :) haha Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: rowdyburns

    Ridete poco che tra un paio d'anni il TDI quattro (anzi due) lo fanno davvero. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: cadalorafalappa

    Ma dai pensavo che il brevetto di una moto con motore Diesel fosse esclusiva della Yamaha… Ah ma si parla di abbigliamento. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: GinoPinoLIno

    Pure a me per un attimo mi è preso un colpo….dopo le voci su uno scooter Ducati, la vendita ai cinesi/indiani, l'addio al traliccio…ci mancava pure un motore a gasolio! A quel punto non solo avrei venduto la moto, ma chiesto pure i danni alla Ducati! :-) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: mustacci

    A me non dispiace affatto … bella cattiva. Confesso ke per un attimo avevo sperato in un propulsore TDI ^^ Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: drugoducatista

    madonna… speriamo che la futura proprietà faccia fare dei passi indietro a ducati per quanto riguarda il marketing (anche se, se dovesse essere l'audi, ci spero poco) che ultimamente sta snaturando quella che dovrebbe essere la percezione del marchio Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: MxDeCurtis

    sicuramente meno "alla moda" dell'ormai onnipresente bianco Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: winerider

    Pensate a tutti quelli che al primo rifornimento ci metteranno del gasolio… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: Vulkano

    da Diesel speravo qualcosa di meglio francamente… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: brambo89

    Pensate un bicilindrico diesel ? Che coppia avrebbe ?? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: VtecPower

    monster a diesel lol Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: StarRunner

    Per un'attimo ho pensato: Ma è già stata acquistata dall'Audi? Eh. Eh.. (scherzo) (io comunque ci spero), sarebbe una bella "ventata" di soldi da gente che crede nei prodotti.. Ah, bella la marmitta! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: anotherday

    la si alza appena di sosp con delle gomme tassellate ecco una moto stilosa e simil scrambler (tipo triumph). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: anotherday

    il logo diesel sulla moto su certe finiture ci può stare(soprattutto sulla sella),ma la scritta ducati sull'abbigliamento casual non si può guardare,finiranno tutte all'oulet insieme a quelle puma di qualche anno fa.A me l'abbigliamento della diesel è sempre piaciuto,legarsi così con ducati,in questo momento poi,mi sembra proprio una manovra sbagliata,a meno che non vogliano fare una bella linea da paddock!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: Beafish

    ridicola già nel modello base,figuriamoci cosi conciata..davvero oscena Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: Mauritzx

    Potevano per lo meno speicificare che era un partner ship con la marca d'abbigliamento! Dovrò chiedere i danni mi satava per venire un infarto! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: ducalfista

    bèèèèèèllo daiiiiiiiii Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: polgis

    Il filtro spam blocca tutto e io mi sono scassato di provare a spedire il mio commento Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: polgis

    Voi scherzate ma la mobilità a questi costi è insostenibile. Per fare economia di scala io un motore 1000 turbo come quello ford su una moto lo vedrei ottimamente. Poi sarebbe il caso di darci giù pesantemente con metano/elettrico. Io un 400 bicilindrico a metano da 150kg scrambler con 30cv o equivalente a batteria con 100km reali di autonomia lo valuterei seriamente. Entro settembre sfondiamo i 2€/l , non si può tirare avanti cos', urge trovare altre strade. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: rip82

    Cristo, per un attimo mi e' tornato su il pranzo, con l'aria di VW che tira ci si puo' aspettare di tutto! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: winerider

    Polgis: il costo del greggio è al minimo storico. Se siamo alla soglia dei € 2/L si tratta di accise e della cassa che deve fare lo stato insieme a rivenditori (non i distributori) di carburante. Vai a vedere in Spagna cosa costano benzina e gasolio (e hanno una crisi molto più grave della nostra) poi ne riparliamo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: derapage

    @23 un duke 690 fa 25-27km/l a passeggio… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: MacMickey

    @25 mah…. 105 dollari non è proprio il minimo storico, a settembre stava sotto gli 80 dollari, se metti anche le fluttuazioni dell'Euro, e come dici tu ci metti le MontiAccise… sarebbe meglio lasciar stare la Ducati Monster Diesel e passare direttamente a quella con le bombole per il metano! <a href='http://oil-price.net/dashboard.php?lang=it' rel='nofollow'>http://oil-price.net/dashboard.php?lang=it</a> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: rip82

    @25: 105.72$/bbl non e' esattamente il minimo storico, a fine gennaio la differenza del prezzo della benza con la Spagna era di 34€c di media. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: polgis

    @25 Mi permetto di farti notare che anche senza accise la paghiamo tra le più care (se non la più cara) d'europa. Poi io concordo con te sul fatto che bisognerebbe dargli un taglio perchè porta inflazione importata ecc ecc. @26 E' una gran moto il 690. secondo me sbagliano a non fare una versione adventure, lo scrivo in ogni post dove compare il 690. Io così anche volendo non potrei prenderla, ho problemi col collo e un minimo di riparo aerodinamico mi serve o me la fa pagare cara. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: ceccorapo

    Appena l'ho letto ho guardato subito il motore!Diesel? E da quando? Dopo mi sono messo a ridacchiare…non è un Diesel,è un jeans!!! :-)) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 31 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: newyork

    voglio la sella in denim!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 32 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: pregno

    ingurdabile!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 33 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: cadalorafalappa

    Io comunque ve l'avevo detto… la Yamaha ci sta pensando seriamente, più o meno, da anni: <a href='http://www.motocorse.com/news/tecnica/24649_Yamaha_pensa_ai_motori_diesel_per_le_moto.php' rel='nofollow'>http://www.motocorse.com/news/tecnica/24649_Yamaha_pensa_ai_motori_diesel_per_le_moto.php</a> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 34 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: dmonsterevo

    Good Job Renzo Russo, evviva il made in italy ... la sella e scarico potrei pensarlo sulla mia Evo, per il resto non è di mio gradimento, sono gusti personali, ma sembre bello da vedere e la idea è fantastica... bellissimo il abbigliamento nuovo Diesel Ducati lanciato, sopratutto giaca e maglietta ... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 35 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: dmonsterevo

    Non ho mai avuto auto diesel, non riesco a immaginare una moto con motore diesel, non la prenderei neanche in regalo, a questo punto preferisco la mia bici ... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 36 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: desmonik

    bhè mi sembra chiaro il riferimento al mitico Monster dark….se avesse anche solo la metàdel successo che ha avuto il monster dark….queli di Ducati brinderebbero a champagne!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 37 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: desmonik

    bhè mi sembra chiaro il riferimento al mitico Monster dark….se avesse anche solo la metàdel successo che ha avuto il monster dark….quelli di Ducati brinderebbero a champagne!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 38 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: Sonico

    Ebbé…Una moto non vende, specie rispetto alla prima versione, ergo fioccano le versioni colorate e griffate. Continuerà a non vendere il quanto il restyling del Monster è stato un errore. Una moto diesel (il ciclo, non il jeans…)? Why not? Secondo me, Audi già ci sta pensando :-) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 39 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: ruggi

    ok vado controcorrente , a me piace molto . con pochi particolari diversi un moster fuori dalle righe. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 40 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: Sonico

    Perché mi date meno due punti? Non è forse la VERITA' che questa versione vende meno della prima? Il primo Monster è stato per dei periodi interi in testa alle classifiche di vendita e soggiornava stabile tra i primi 10 modelli venduti, specie nelle versioni "piccole". Questo no. Può non piacere ma è così. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 41 su Ducati Monster Diesel

    Posted by: siDUCATImo

    Va bene il colore, va bene il marchio Diesel… ma toglietegli quelle pinze gialle!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 42 su Ducati Monster Diesel

    Posted by:

    ummm Carina... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 43 su Ducati Monster Diesel

    Posted by:

    belllllllaaa Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 44 su Ducati Monster Diesel

    Posted by:

    E' l'abbinamento tra Ducati motor e fashion brand Diesel, la moto va e consuma come la 1100 normale, il fatto è che abbinata al marchio Disel viene a costare 13.500 euro, davvero troppi per un bicilindrico raffreddato ad aria e olio, che va a benzina... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 45 su Ducati Monster Diesel

    Posted by:

    Naturalmente è scritto Diesel...non Disel Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 46 su Ducati Monster Diesel

    Posted by:

    GUARDA SPAD Scritto il Date —