Troy Bayliss placa la polemica: "nessuno stop da Ducati, ho mollato io"

Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008

Nei giorni precedenti al primo round di Phillip Island è nata una sorta di polemica attorno ad una frase di Troy Bayliss, pubblicata dal campione sulla sua pagina ufficiale di Facebook. Re Troy scriveva: "Avevo chiesto di fare la wild card a Phillip Island e a Imola. Sarei voluto rientrare in pista per me e per i miei tifosi. Ma non è successo". Una frase che lascia aperte varie interpretazioni, una delle quali ovviamente implica un no di Ducati alle sue richieste.

Tanto per alimentare la tesi, Troy non si è presentato in pista sul circuito Victoria, è la prima volta che non è presente alla sua gara di casa da quando è nel mondo della Superbike mondiale. A distanza di qualche giorno e con tante parole spese ad analizzare la situazione, Troy chiarisce la situazione sempre tramite il social network blu, e smentisce subito le ipotesi di tensioni con la casa bolognese:

"Ciao Ragazzi, vorrei chiarire alcune cose, Ducati non mi ha fermato dal fare la wild card a Phillip Island e a Imola, è una cosa possibile da fare ma ci sono scelte politiche dietro, è per questo che ho deciso di mollare". Quindi nonostante la voglia impellente di correre di nuovo una gara mondiale, Baylisstic ha deciso ancora una volta di non rientrare in pista nemmeno come wild card. A quando il prossimo aggiornamento di stato nostalgico da parte del campione?

Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008
Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008
Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008
Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008
Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008
Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008
Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008
Troy Bayliss Tributo - Mondiale SBK 2008

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: