Suzuki V-Strom 1000 ABS M.Y. 2014: foto e dati ufficiali

Grandi novità dalla casa di Hamamatsu. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla nuovissima Suzuki V-Strom 1000 ABS 2014 presentata a Eicma 2013.

Suzuki V-Strom 1000 ABS 2014 - Dinamiche

Dopo l'anteprima mondiale, un mese esatto fa in occasione della 24 Ore di Le Mans, Suzuki ha presentato al Salone di Milano la nuova V-Strom 1000 2014, la sport tourer di punta della casa di Hamamatsu. Alla base della nuova Suzuki c’è ancora il motore V2 che passa però da 997 a 1.036 centimetri cubici (cresce l’alesaggio) per una potenza di 100 cv a 8.000 giri e una coppia di 103 Nm a soli 4.000 giri.

Il motore è in gradi di erogare ben 100 cavalli, potenza che su una moto da soli (per questa categoria) 228 kg con il pieno di carburante, lasciano intuire prestazioni veramente interessanti. La V-Strom è una tra le maxi enduro più leggere, assieme alla KTM 1190 Adventure, e sicuramente anche una delle più maneggevoli, grazie anche a un supporto elettronico di ultima generazione e all'immancabile ABS di serie.

Suzuki V-Strom 1000 ABS M.Y. 2014

Quasi un giorno prima di conquistare il titolo nel Campionato del Mondo Endurance con il Suzuki Endurance Racing Team, la casa di Hamamatsu ha presentato in anteprima mondiale proprio a Le Mans la nuovissima maxi-enduro V-Strom 1000 ABS M.Y. 2014. A più di 11 anni dal debutto della prima V-Strom 1000, una maxi-enduro comoda, affidabile e versatile che si adattava ai diversi tipi di utilizzo soddisfacendo le aspettative dei motociclisti più esigenti.

Negli anni la forma è mutata leggermente, mantenendo sempre un frontale massiccio ed importante, seguito da una struttura solida e robusta caratterizzata dal classico doppio scarico sotto la sella. Al suo debutto, la V-Strom 1000 ha suscitato un grande interesse riuscendo a segnare ben 11.800 unità vendute in un solo anno, all’interno di un segmento che stava ancora maturando e che stava abbandonando le vecchie forme delle leggendarie regine della Dakar. Col passare degli anni, le vendite hanno subito un calo di oltre il 30%, altalenando dalle 3000 alle 7000 unità l’anno dal 2003 al 2007 e toccando addirittura le 400 nel 2010.

Con la nuovissima V-Strom 1000 ABS, Suzuki vuole rilanciare completamente il suo nome all’interno di questo importante segmento che negli ultimi due anni è riuscito ad accaparrarsi l’interesse di una nutrita schiera di motociclisti. Il nuovo modello ha una forma tutta nuova, molto snella ed attuale, con un frontale che richiama il becco introdotto da Suzuki alla fine degli anni ‘80 con la storica DR-Z 800 che sfrecciava tra le dune del deserto.

La V-Strom 1000 ABS 2014 è una “Sport Adventure Tourer” pensata per regalare comfort e piacere di guida al motociclista che cerca una moto completa che possa affrontare con la stessa dimestichezza sia i tratti più impegnativi e divertenti, sia i lunghi viaggi alla scoperta di nuovi luoghi e nuove strade. Rispetto al modello precedente, la nuova V-Strom 1000 ABS offre un bicilindrico a V ridisegnato e dotato di una maggiore cilindrata capace di sviluppare 100 CV, un significativo calo del peso pari a 228 Kg, un’importante riduzione delle dimensioni, una nuova posizione di guida, la possibilità di regolare le sospensioni, l’ABS e il Traction Control settabile in tre diverse modalità. Al momento, le uniche informazioni sul prezzo riguardano il mercato francese, dove la nuova V-Strom 1000 verrà venduta ad una cifra che oscilla tra i 12.000 e i 13.000 euro, mentre il prezzo definitvo verrà svelato all'EICMA 2013.

MOTORE

Le innovazioni apportate al bicilindrico a V di 90° da 1037cc, consentono a questo propulsore di adattarsi ai diversi tipi di utilizzo, che vanno dal misto stretto, ai viaggi a lungo raggio, passando per le strade sterrate e il traffico delle grandi metropoli. Di seguito le novità apportate dagli ingegneri della casa di Hamamatsu alla sua nuova maxi-enduro:

- Nuova testa dei cilindri
- Nuovi cilindri
- Nuovi pistoni
- Nuove bielle
- Nuovo albero a gomiti
- Nuovo magnete e nuovo volano
- Nuove candele
- Nuova frizione
- Nuovo ingranaggio della sesta marcia

Il nuovo propulsore, con le innovazioni apportate, arriva così a generare una potenza di 74 Kw (100 CV) ad un regime di 8000 giri al minuto, ed una coppia di 103 Nm @4000 giri al minuto. Per la testa dei cilindri è stato utilizzato uno speciale trattamento chiamato Suzuki Composite Electrochemical Material (SCEM) che consente di ridurre gli attriti dell’albero a gomiti assicurando una maggiore longevità dei componenti e dunque una riduzione degli interventi di manutenzione. Su ogni cilindro agiscono due candele all’iridio e due iniettori che spruzzano il carburante all’interno delle camere di combustione attraverso 10 diversi fori, il tutto gestito da una nuova centralina che consente al propulsore di segnare consumi pari a 20.9 km/l nella modalità WMTC.

Nonostante sia stato eliminato il radiatore dell’olio, il bicilindrico dimostra una maggiore capacità di raffreddamento dei componenti e dunque una riduzione del peso complessivo del blocco motore pari a 1,5 kg. Per quanto riguarda la trasmissione, oltre al nuovo ingranaggio della sesta marcia, il blocco del cambio è assistito da una nuova frizione antisaltellamento dotata di Assist Clutch System. L’impianto di scarico adesso è più leggero di 4,7 kg ed ha abbandonato il doppio scarico sotto la sella per dare spazio ad un nuovo terminale stretto e lungo posto nella parte destra della moto.

ELETTRONICA

La parte dell’elettronica vanta adesso una nuova ECU con sistema operativo da 32 bit che si occupa di gestire al meglio la potenza del motore. La nuova V-Strom 1000 ABS è dotata del primo sistema Traction Control installato su una Suzuki, in questo caso settabile su tre diverse modalità: Mode 1 (l’intervento del TC viene ritardato consentendo alla ruota di slittare fino ad un certo limite), Mode 2 (il TC è maggiormente presente ed agisce immediatamente per evitare uno slittamento eccessivo della ruota posteriore) e Off (TC completamente escluso). Il nuovo sistema ABS di Bosch invece non può essere escluso.

CICLISTICA

La struttura portante è un telaio a doppia trave in alluminio completamente ridisegnato per garantire alla moto di adattarsi ai diversi tipi di strada, più rigido ma comunque più leggero, affiancato da una struttura posteriore che regala un migliore comfort di guida sia nella guida solitaria che con passeggero.

La parte delle sospensioni riceve invece un’importante cambiamento, ovvero la possibilità di agire completamente sul settaggio di forcella ed ammortizzatore. All’anteriore troviamo una forcella Kayaba a steli rovesciati da 43mm completamente regolabile, mentre l’ammortizzatore posteriore è regolabile in estensione e precarico.

DOTAZIONI

La nuova V-Strom 1000 ABS 2014 viene fornita di base con un parabrezza regolabile in altezza tramite viti, mentre è possibile modificare l’angolazione in tre diverse posizioni semplicemente spingendolo in avanti con la mano e lasciando che il pratico sistema a molla che lo sostiene si blocchi. Il nuovo quadro strumenti analogico/digitale è completo di tutte le info necessarie a tenere la moto sotto controllo, e al di sotto è stata posta una comoda presa di corrente da 12 V.

Per quanto riguarda la versione completa pronta al viaggio e all’avventura, è disponibile con un tris di valigie composto da due borse rigide laterali da 26 lt (sinistra) e 29 lt (destra) e un top case da 35 lt, più una comoda borsa serbatoio per gli effetti personali. Al di sotto troviamo invece un robusto paramotore e un telaietto tubolare che contorna la parte inferiore del serbatoio e sorregge i due faretti fendinebbia. La V-Strom 1000 ABS è disponibile in tre diverse colorazioni: Khaki, Rosso lucido, Nero Lucido e Bianco.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: