MotoGP Misano 2013: stagione già finita per Ben Spies, Ducati Pramac cerca il sostituto

Ennesima brutta notizia per l'americano del team Ducati Pramac Racing, che sembra non riuscirà a tornare in pista prima del prossimo anno dopo la caduta di Indianapolis. Per lui pessimo finale di una stagione da incubo.

Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013

Nel weekend di Misano Adriatico è arrivata anche la conferma da parte del team Ducati Ignite Pramac Racing che lo sfortunatissimo pilota texano Ben Spies, infortunatosi ad Indianapolis nel GP del rientro dopo un'assenza di diversi mesi, non tornerà in azione nella MotoGP 2013 per nessuna delle ultime cinque gare in programma dopo il GP di San Marino: il problema alla spalla sinistra infatti terrà l'ex campione del mondo Superbike lontano dai circuiti fino al 2014.

In pratica, in questa stagione, Spies ha corso solo i due rounds iniziali del Qatar e di Austin, che comunque non ha affrontato al 100 % della forma per via dei postumi del grave infortunio alla spalla destra (e relativa operazione chirurgica) rimediato nel GP della Malesia 2012. Dopo il secondo round del Mondiale 2013, l'americano aveva deciso di sospendere l'attività agonistica per concentrarsi sul pieno recupero dell'articolazione infortunata a Sapeng, tentando prima il rientro al Mugello ai primi di Giugno (ma rinunciando al suo proposito dopo il venerdì di libere) e ripresentandosi poi completamento recuperato a Indy lo scorso mese solo per cadere di nuovo nelle libere lussandosi la spalla sinistra.

Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013

Il boss di Pramac Francesco Guidotti ha però confermato oggi a Misano che il texano non riuscirà a risalire sulla sua GP13 prima del termine dell'attuale stagione:

"Sembra che Ben sarà fuori causa per il resto della stagione, e siamo ora alla ricerca di un sostituto che possa rimpiazzarlo per il resto della stagione, ma non per il prossimo anno. La nostra priorità è quella di aspettare il ritorno di Ben . Quando parlo con lui o ci scambiamo dei messaggi, la sua frustrazione per la situazione è evidente, e lui non vede l'ora di tornare."

Come spesso accaduto in questa stagione, al posto di Ben Spies a Misano c'è ancora il tester Ducati Michele Pirro (che tra l'altro ha chiuso la giornata di oggi con un ottimo 7° posto nelle FP2), ma - spega Guidotti - il suo programma di test al Mugello gli impedirà di fare da supplente al texano nel prossimo round del Motorland Aragon:

"Michele non potrà essere presente ad Aragon perché ha un test importante, e ci saranno altri test importante nella settimana tra Sepang e Phillip Island, per cui questo non ci permettrà di proseguire il nostro lavoro con lui. Avremo bisogno di qualcuno per almeno quattro gare, visto che forse Michele riuscirà ad essere di nuovo con noi a Valencia Valencia "

Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013

La notizia naturalmente non può che rinfocolare le voci già circolanti nel paddock che prevedono il divorzio tra Spies (sotto contratto per un altro anno con Ducati) ed il team Pramac al termine della stagione, ma Guidotti ha negato seccamente questa ipotesi, smentendo anche i rumors che vorrebero il team Pramac correre con una sola moto nel 2014:

"Noi abbiamo in programma di correre due moto, e non credo che Ducati voglia rompere il contratto con Ben. Stiamo valutando i possibili scenari nel caso [Spies] non dovesse tornare, ma è una cosa che dobbiamo fare. Ad ogni modo, noi non abbiamo contattato nessun pilota e rimaniamo in attesa di Ben."

Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013
Ben Spies -  Ducati Pramac - MotoGP 2013

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: