Foto spia Ducati Strada Aperta (Multistrada) 2010: non chiamatela enduro stradale

Foto Spia Ducati Open Road (Multistrada) 2010

Oramai è sicuro: al Salone di Milano di quest'autunno, Ducati presenterà la nuova Multistrada 2010, meglio conosciuta con il nome non ufficiale di Strada Aperta. Come vi abbiamo rivelato nell'intervista al responsabile marketing di Ducati, Diego Sgorbati, questo modello non sarà una "endurona stradale", nel senso letterale del termine.

La futura Multistrada sarà una moto "ibrida", sportiva ma al tempo stesso votata al turismo a lungo raggio. Tra le novità più interessanti troviamo il telaio misto, composto da un traliccio imbullonato a due piastre di alluminio, posizionate nella zona del perno del forcellone, una soluzione introdotta già nella nuova generazione Monster.

Il motore dovrebbe essere un 4 valvole raffreddato a liquido, della serie Testastretta Evoluzione, lo stesso montato sui modelli Superbike e Streetfighter. La cilindrata potrebbe essre 1200cc, ma i valori di coppia e potenza massima saranno rivisti, per meglio adattarsi alle caratteristiche del mezzo.

Foto Spia Ducati Open Road (Multistrada) 2010
Foto Spia Ducati Open Road (Multistrada) 2010
Foto Spia Ducati Open Road (Multistrada) 2010
Foto Spia Ducati Open Road (Multistrada) 2010

L'estetica richiama il family feeling che ha accompagnato le ultime creazioni della casa bolognese: fanali taglienti, spigoli morbidi e prese d'aria sdoppiate. Nelle foto scattate ai prototipi cammuffati, possiamo riconoscere due profili differenti della carenatura: uno più sottile e uno più coprente. Inoltre, il nuovo e compatto doppio scarico inferiore permetterà di collocare due borse laterali posteriori di grande capienza; una soluzione indispensabile per accontentare i turisti più incalliti.

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO