MotoGP 2014: Suzuki punta Cal Crutchlow, Yamaha su Pol Espargaro

Mentre lo staff tecnico di Hamamatsu procede nel lavoro di sviluppo del prototipo MotoGP in vista del tanto vociferato rientro nel 2014, dalla Spagna arrivano voci di 'trattative a buon punto' con Crutchlow e del rifiuto di Pol Espargaro, ormai vicino all'accordo con Yamaha.

MotoGP 2013 - Jerez - prove libere

Secondo alcune indiscrezioni riportate dal sito web della rivista spagnola Solomoto, Suzuki avrebbe deciso di puntare su Cal Crutchlow e Pol Espargaro per andare a formare la propria nuova squadra per la MotoGP del 2014, ricevendo però un 'no' da quest'ultimo in quanto, apparentemente, starebbe per prendere il posto dello stesso Cal Crutchlow nel team Yamaha Tech3 nell'ambito di un accordo diretto con il costruttore di Iwata.

Le effettive modalità del rientro di Suzuki nella classe regina del Motomondiale non sono al momento del tutto definite, con Dorna che insiste sull'applicazione della nuova regola che obbligherebbe Suzuki ad accordarsi con un team già esistente ed i vertici di Hamamatsu invece più orientati su una soluzione 'full-factory', ma appare ormai scontato che alla fine un accordo tra le parti si troverà. In quest'ottica - e con Davide Brivio che sembra ormai destinato a prendere comunque in mano le redini del progetto - Suzuki sembrerebbe già in fase piuttosto avanzata nei negoziati con il 27enne britannico Cal Crutchlow, attualmente in forza al team satellite Yamaha gestito da Herve Poncharal, mentre non ci sarebbe ormai più spazio per una trattativa con il 22enne spagnolo Pol Espargaro, vice Campione della Moto2 2012 e grande favorito per il titolo di quest'anno con il Team Pons Tuenti HP 40.

Lo stesso Crutchlow - che già da tempo non fa mistero della sua insoddisfazione per il trattamento ricevuto da Yamaha - ha inoltre confermato a BBC Sport l'effettiva esistenza della trattativa tra la sua attuale squadra ed il giovane talento spagnolo. La rivelazione gli sarebbe stata fatta dallo stesso Herve Poncharal, il cui contratto con Yamaha consentirebbe alla casa dei 3 diapason di scegliere uno dei due piloti della scuderia francese:

" [Poncharal] mi ha detto che potenzialmente la Yamaha potrebbe mettere Pol sotto contratto, e in questo caso sarebbe Tech 3 a doverlo schierare nel primo anno. Le voci dicono che avrà una moto 'factory' ufficiale, con due anni di contratto con Yamaha".

In pratica Espargaro potrebbe poi passare l'anno successivo al team ufficiale Yamaha Factory Racing una volta giunto al termine l'accordo con Valentino Rossi, di cui prenderebbe quindi il posto. La trattativa è stata confermata anche dall'autorevole Motomatters, che però non esclude la possibilità di un eventuale approdo di Crutchlow in Ducati, visto che gli unici due piloti di prototipi di quest'anno che non hanno un contratto per il 2014 (oltre a Crutchlow) sono Hayden e Iannone.

Nel frattempo Suzuki continua con il suo programma di sviluppo del proprio prototipo MotoGP, che vedrà Randy De Puniet volare in Giappone dopo il round di Le Mans per prendere un 'primo contatto' con la moto. La prima apparizione in Europa invece dovrebbe aver luogo nel test di Montmelo successivo al GP di Catalunya. Sembra inoltre che il costruttore di Hamamatsu abbia deciso di stabilire nella zona del Mugello la sua base operativa europea, non distante da dove Crutchlow ha appena acquistato una nuova casa...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: