Moto Guzzi Fast Endurance, il Team in Moto con l’Africa raddoppia il suo impegno a scopi benefici

In occasione dell’edizione 2022 schiererà una seconda moto offrendo una possibilità a ogni licenziato FMI

Dopo aver partecipato all’edizione 2021, portando a termine tutte le prove, il Team In Moto con l’Africa ha deciso di raddoppiare la sua presenza, schierando una seconda moto nell’edizione 2022 del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance European Cup. Affiancherà infatti la già collaudata #64 una seconda V7III, che sarà in pista con lo scopo di raccogliere fondi a favore di Medici con l’Africa Cuamm.

Con questa moto, il cui numero sarà una sorpresa, ogni licenziato FMI avrà la possibilità di correre una o più gare del Trofeo, a fronte di una donazione che andrà a finanziare i progetti umanitari in corso in Sierra Leone, Uganda e Sud Sudan. Il mezzo è stato concesso generosamente dal Team Ducoli, che ha voluto unire le sue forze e fare squadra con In Moto con l’Africa. Gestirà l’operazione il Moto Club In Moto con l’Africa ASD, affiliato alla Federazione Motociclistica Italiana, mentre la parte meccanica e logistica di entrambe le moto sarà curata dalla Guareschi Corse di Parma, che si è offerta di farlo a titolo gratuito per la seconda Guzzi.

In occasione del Motor Bike Expo ( Verona -13 /15 Gennaio 2022), il Team esporrà le moto e organizzerà una conferenza stampa di presentazione, nella quale verranno anche comunicati i dati relativi alla raccolta fondi del gruppo In Moto con l’Africa a sostegno di Medici con l’Africa Cuamm, che vede dall’inizio del 2020 un ammontare di ben 50.000 Euro. Per maggiori informazioni, ogni pilota interessato potrà inviare una email all’indirizzo: [email protected]

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →