Incentivi auto e moto 2022 sbloccati: ecco come funzionano

Tra qualche giorno sarà finalmente possibile usufruire degli incentivi sull’acquisto di nuovi veicoli ecosostenibili e non solo

Gli incentivi auto e moto 2022 sono in dirittura d’arrivo. Mancano dunque pochi giorni ancora e finalmente i clienti potranno entrare in concessionaria per sfruttare il bonus sull’acquisto. Ricordiamo che gli incentivi dureranno tre anni, dal 2022 al 2024 con una quota di 650 milioni di euro da distribuire per ciascun anno.

Incentivi 2022: a che punto siamo?

A distanza di quasi un mese la Corte dei Conti ha registrato il decreto varato dal governo Draghi. Ora toccherà al ministero dello Sviluppo Economico guidato da Giancarlo Giorgetti che, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (forse in programma già oggi) dovrà elaborare le nuove Faq e sistemare il portale per le prenotazioni degli incentivi.

Quale sarà il giorno giusto per le prenotazioni?

Non possiamo dire con certezza in qualche data esatta gli incentivi saranno concretamente disponibili sul portale, ma stando a quanto dichiarato dal Mise, questa operazione avverrà nel “più breve tempo possibile”. Nel frattempo le concessionarie hanno iniziato a raccogliere i pre-ordini e c’è sicuramente il rischio che nel giorno X si possa verificare un sovraffollamento di prenotazioni.

Come funzionano e a chi spettano?

Dunque, per ciclomotori e motocicli elettrici e ibridi (categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7) è previsto un contributo – finanziato con 15 milioni di euro per gli anni 2022, 2023 e 2024 – del 30% del prezzo di acquisto fino al massimo 3.000 euro e del 40% fino a 4.000 mila euro, in caso di rottamazione di una moto da Euro 0 a 3. Per i ciclomotori e motocicli termici, nuovi di fabbrica (categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7) è invece previsto, a fronte di uno sconto del venditore del 5%, un contributo del 40% del prezzo d’acquisto e fino a 2500 euro con rottamazione.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →