Guy Martin torna in sella alla Suzuki Hayabusa e ci riprova: obiettivo 482 km/h

Guy Martin torna in sella alla sua Suzuki Hayabusa da 830 cv con l’obiettivo di toccare la folle velocità di 482 km/h

Guy Martin è pronto a battere l’ennesimo record in sella ad una moto (e che moto). Il motociclista, recordman, conduttore televisivo e, non dimentichiamo, meccanico, torna in sella alla sua Suzuki Hayabusa con l’obiettivo di toccare la folle velocità di 482 km/h.

Già nel settembre del 2019 Martin aveva infranto il suo stesso record di 411 km/h, sempre sulla Hayabusa, raggiungendo i 436 km/h. Il 2020, invece, è l’anno dei 453 km/h. Lo stesso Guy aveva immediatamente dichiarato di essere “pronto a morire“, pur di battere certi record. E continua a dimostrarlo, fissando il nuovo obiettivo:

“Dopo un’esperienza del genere, solitamente, non dormo per due giorni”

La moto è mezzo risalente al 2018, che il meccanico di Grimsby ha acquistato usato con l’intento di apportare diverse modifiche, con l’aiuto del preparatore Jarrod ‘Jack’ Frost. Il risultato è una moto dotata di turbocompressore che eroga, adesso, 830 cv di potenza. Una follia!

Bisogna dire, però, che Guy è abituato (e ci ha abituati) ad esperienze folli. Ricordiamo, ad esempio, oltre ai record di velocità, la replica del celebre salto di Steve McQueen ne “La Grande Fuga” in sella ad una Triumph Scrambler 1200. O ancora che lasciò il TT perché fin troppo “monotono“…

A noi non resta che augurare un grosso “in bocca al lupo” a Guy Martin. Attendiamo il video dell’impresa.

Ultime notizie su Curiosità

Curiosità

Tutto su Curiosità →