Decreto Rilancio: incentivi fino a 4.000 euro per moto e scooter elettrici

Con gli emendamenti del Movimento 5 Stelle e del PD, rivisti e approvati dalla commissione Bilancio, l'ecobonus per l'acquisto di un mezzo a due ruote elettrico, con rottamazione del vecchio modello (da euro 0 a euro 3), sale fino a 4.000 euro

La commissione Bilancio della Camera continua il lavoro sul cosiddetto Decreto Rilancio: il testo andrà consegnato entro giovedì per il voto di fiducia: le ultime modifiche introdotte parlano di un incentivo dedicato al mondo delle due ruote.

Con gli emendamenti del Movimento 5 Stelle e del PD, rivisti e approvati dalla commissione Bilancio, l'ecobonus per l'acquisto di un mezzo a due ruote elettrico, con rottamazione del vecchio modello (da euro 0 a euro 3), sale fino a 4.000 euro. Si potrà accedere al bonus anche senza la rottamazione di un mezzo, ma, in questo caso, si potrà usufruire del vecchio incentivo di 3.000 euro.


"Nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di aiuti di stato, coloro che acquistano ed immatricolano in Italia nel 2020 un veicolo elettrico o ibrido di fabbrica appartenenti alle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e hanno diritto ad un contributo pari al 30% del prezzo d’acquisto, fino a un massimo di 3.000 euro. Tale contributo prevede uno sconto del 40% fino ad un massimo di 4.000 nel caso si rottami un veicolo Euro 0,1,2,3."

Con questo testo, è stato proposto l'emendamento. Adesso, la parola passa al Governo che dovrà approvare o respingere già il prossimo 3 luglio.

  • shares
  • Mail