SBK: Jonathan Rea rinnova ancora con Kawasaki

Il 33enne fuoriclasse britannico prolunga il rapporto con la casa di Akashi con un nuovo accordo pluriennale, di cui non si conosce la scadenza

Il 5-volte-iridato della Superbike Jonathan Rea continuerà a correre sotto le insegne del team ufficiale Kawasaki anche oltre la stagione 2021.

Il 33enne asso nord-irlandese e la casa giapponese hanno infatti annunciato oggi le firme su un "nuovo contratto pluriennale" che toglie l'attuale Campione del Mondo dal mercato, ma l'effettiva scadenza non è stata formalmente rivelata. Tuttavia, la confermata natura "pluriennale" dell'accordo non può che suggerire un reciproco impegno tra le parti almeno fino al 2022 compreso.

Approdato al Kawasaki Racing Team (KRT) nel 2015 dopo "una vita" in Honda, Rea ha da allora vinto tutti e 5 i Mondiale piloti a cui ha partecipato in sella alla Ninja, diventando così "a suon di record" il pilota di maggior successo nella storia del massimo campionato per "derivate dalla serie".

Il rocambolesco trionfo nell'ultima edizione della 8 Ore di Suzuka - evento di estrema importanza per i costruttori giapponesi - ha poi ulteriormente cementato il suo status di "volto delle corse" per Kawasaki, marchio che mancava l'appuntamento con la prestigiosa vittoria a Suzuka dall'ormai remoto 1993.

Annunciando l'accordo, Jonathan Rea non ha mancato di rimarcare i grandi successi da lui raggiunti insieme alla casa di Akashi e alla sua possente quadricilindrica:

"Sono molto felice di firmare un nuovo contratto con Kawasaki e il KRT, ciò che abbiamo ottenuto insieme è stato incredibile! Il nostro successo è dovuto a un grande team e, ovviamente, dalla vera "base" del progetto: la nostra Ninja ZX-10RR!"

"Continuerò a lavorare sodo insieme agli uomini della mia crew e agli ingegneri di Kawasaki per arrivare sempre nelle migliori condizioni possibili ad ogni singolo weekend di gare."

Nel round inaugurale di Phillip Island di quest'anno - l'unico disputato prima dell'esplosione della pandemia del Covid-19 - il campione britannico ha conquistato subito una vittoria per iniziare la scalata al suo 6° titolo consecutivo:

"Questo periodo lontano dalle corse ha riacceso ardente il mio desiderio di continuare a vincere e continuare a migliorare le mie capacità insieme al pacchetto che costituisce la nostra moto. Le corse non si fermano mai, tutti i piloti e i costruttori continuano sempre a migliorare e noi dobbiamo fare lo stesso."

"Ora possiamo concentrarci completamente sulla nostra stagione, le corse del Mondiale Superbike 2020 riprenderanno presto. Voglio comunque ringraziare Kawasaki, il team e tutti i miei sponsor per il loro continuo supporto, che ha portato a questa grande opportunità."

La firma di Rea arriva a poche settimane di distanza da quella del suo nuovo compagno di box, l'attuale leader del campionato Alex Lowes, che ha già rinnovato con Kawasaki per la prossima stagione. Il team manager di KRT Guim Roda si è detto ovviamente soddisfatto di aver già risolto "in bellezza" la questione piloti per il prossimo anno:

"Tutti nel team sono felici di sapere che Jonathan sarà ancora con noi anche in futuro. Nelle corse non si può mai dare nulla per certo fino a quando i giochi non sono fatti, quindi siamo molto felici che Jonathan si sia impegnato per il futuro con Kawasaki e con noi. Tutte le parti capiscono che si tratta di un progetto a lungo termine, e che continuità e successo vanno di pari passo."

"Come pilota, Jonathan ha un talento incredibile, molto raro. E' chiaro che tenerlo con noi ci dà la possibilità di continuare a scrivere la storia del Mondiale Superbike e delle corse. Sia i suoi uomini al box che tutti quelli di KRT sono contenti di continuare insieme questo viaggio professionale e personale estremamente gratificante."

  • shares
  • Mail