Suzuki: un nuovo scooter elettrico nel 2021?

La casa di Hamamatsu starebbe già sviluppando un suo piccolo scooter "zero emission", un modello abbordabile da lanciare a livello globale

Il britannico BikeSocial ha pubblicato degli sketch raffiguranti la struttura di quello che dovrebbe essere un nuovo scooter Suzuki a propulsione elettrica, dalle dimensioni contenute, dalla struttura semplice e - presumibilmente - abbastanza economico per allettare una larga fetta di potenziali acquirenti, a tutte le latitudini.

Le prime voci a riguardo hanno iniziato a circolare sul web verso la fine dello scorso anno, ma questi disegni - provenienti dalla documentazione per il deposito dei brevetti - ribadiscono ulteriormente l'estrema semplicità della sua architettura tecnica, con un telaio in acciaio in tubi a sezione tonda e quadrata, uno spartano box-batteria removibile sotto la sella e il motore elettrico subito sotto ad essa, con trasmissione alla ruota posteriore tramite cinghia. Anche forcella e ammortizzatori posteriori appaiono piuttosto basilari, a confermare l'intenzione di contenere i costi.

Larga parte delle indiscrezioni su questo scooter provengono dall'India, mercato che sarebbe il suo principale target di mercato e dove Suzuki potrebbe eventualmente decidere di produrlo, ma la casa di Hamamatsu sarebbe comunque intenzionata a proporlo come un "modello globale" progettato per essere venduto in qualsiasi parte del mondo. I rumors indiani ne ipotizzano l'entrata in produzione nel 2021, lasciando supporre che ulteriori aggiornamenti a riguardo saranno disponibili entro fine anno.

Tra le grandi case motociclistiche, Suzuki sembrerebbe quella più seriamente intenzionata a perseguire la via dell'"elettrico", concentrandosi sulla realizzazione di modelli effettivamente accessibili al grande pubblico e non su moto dalle specifiche elevate, tecnologicamente interessanti ma con prezzi irraggiungibili per una larga fetta di potenziali acquirenti. Sarà questo l'approccio vincente?

  • shares
  • Mail