Confermato: niente Superbike in Qatar!

L'evento sarà recuperato probabilmente a fine stagione

Come già ampiamente previsto nella giornata di ieri, oggi è arrivata l'ufficialità del rinvio della seconda prova del Mondiale Superbike prevista in Qatar dal 14 al 15 Marzo. La causa è nelle misure restrittive imposte ai viaggiatori italiani in arrivo nel paese arabo a causa dell'emergenza Coronavirus. I numerosi team italiani della serie Superbike non sarebbero riusciti ad sottrarsi al regime di quarantena obbligatoria se non dopo il weekend del 15 Marzo. Sono altresì falliti i tentativi da parte degli organizzatori di "derogare" l'accesso delle squadre italiane a Losail scavalcando il regime di isolamento. In tal modo il round qatariota, che proprio in questa stagione era stato spostato da fine Ottobre a Marzo, viene temporaneamente depennato dal calendario. Probabile, sia per la Superbike che per il Mondiale Supersport che era previsto nel medesimo weekend, una ricollocazione nella "classica" data di fine stagione. Sempre a causa dell'emergenza Coronavirus e delle restrizioni sui viaggiatori italiani era stata già cancellata la gara della MotoGP in programma questo weekend. Rimangono invece confermate le prove della Moto 2 e della Moto 3, la cui diffusione televisiva, come già annunciato su motoblog.it, verrà assicurata da troupe televisive locali dato che le squadre di broadcasting europee sarebbero inevitabilmente soggette alla quarantena. Ricordiamo inoltre che, per ragioni precauzionali, è stato anche rinviato il GP di Thailandia del Motomondiale in programma a Buriram il 22 Marzo.

N.M.B.

  • shares
  • Mail