BMW R100 "Bavarian Creme Puff" by OLC

Arriva dal Texas questa elegantissima reinterpretazione in chiave "cafè racer" dell'intramontabile boxer bavarese raffreddata ad aria.

Su richiesta di un cliente che voleva restituire linfa vitale alla moto una volta appartenuta a suo padre, la texana Other Life Cycles ha realizzato una delle più interessanti rivisitazioni dell'eterna BMW R100 che ci sia capitato di vedere ultimamente, una special poi denominata "Bavarian Creme Puff" per via delle ottime condizioni in cui ancora versava al momento del suo arrivo nelle officine dell'atelier capitanato da Sean Zeigler.

Il modello di base, nello specifico, era una BMW R100 RT del 1988, con il suo elementare boxer bicilindrico raffreddato ad aria (così amato dai customizer di tutto il mondo) e un chilometraggio davvero contenuto in rapporto all'età del mezzo. Le direttiva principale impartita a OLC per il progetto era principalmente questa: conferire alla moto un'impostazione da Cafè Racer ma senza perdere l'ergonomia più "rilassata" della moto originale.

Carenatura e plastiche varie sono state le prime cose a finire nel bidone dei rifiuti, seguite a ruota dal telaietto posteriore. Tutta la parte della coda è stata realizzata internamente da OLC, inclusi i supporti che consentono di regolare l'altezza della deliziosa sella (realizzata dagli specialisti di Relicate), mentre la grossa batteria e relativo vassoio sono stati sostituiti da una moderna batteria, sensibilmente più piccola e leggera, con supporto "fatto in casa" e montato sotto il forcellone a ridosso del propulsore.

Il motore originale BMW è stato puntualmente smontato, pulito e rimontato, approfittando dell'occasione per colorare di nero tutto il possibile, con un simile trattamento riservato anche ai carburatori. Lo scarico è stato accorciato, "bendato" in nero e "chiuso" con un paio di eleganti terminali slip-on con finitura in ceramica ad opera di Cone Engineering.

Per quanto riguarda le sospensioni, all'anteriore si è deciso di rimpiazzare i componenti interni della forcella con molle e parti Race Tech e al posteriore ha preso posto un moderno "mono" regolabile. L'upgrade dei freni è invece stato effettuato con una pompa freno Nissin insieme a tubi e raccordi della Goodridge.

Completano il quadro il faro posteriore è invece griffato da Prism Supply, i grossi pneumatici tassellati dual-sport K761 dell'americana Kenda e la riuscita verniciatura in blu ad opera dell'amico Kenneth Cooper.

Se questa leggiadra "Bavarian Creme Puff" vi è piaciuta e volete approfondire la vostra conoscenza dell'estro di Sean Zeigler e della sua Other Life Motorcycles, fiondativi subito sul loro sito web ufficiale...

  • shares
  • Mail